Nasce in Valle Peligna il Gruppo Operativo del PEI foto

Nasce in Valle Peligna il Gruppo Operativo del PEI

Nasce in Valle Peligna il Gruppo Operativo del PEI

Nel quadro di promozione dello sviluppo agricolo e di nuovi concetti economici nasce in Valle Peligna il Gruppo Operativo del PEI (Partenariato europeo per l’innovazione).

Nasce in Valle Peligna il Gruppo Operativo del PEI – i dettagli

Grazie al Gal Abruzzo Italico-Alto Sangro e al suo presidente Rino Talucci e vicepresidente Fausto Ruscitti anche in questa zona sorgeranno iniziative atte ad affinare tecniche e pratiche per un’agricoltura sostenibile e competitiva.

La sfida risulta già lanciata con il Convegno a Raiano per la sostenibilità della filiera “Rustica e Gentile”. Dalla concimazione fogliare, alla necessità di fare rete. La sfida dell’Abruzzo alla qualità e al mercato.

Un argomento interessante, molto tecnico, con suggerimenti e inviti a migliorare e a volte anche sostituire le fasi di lavorazione nell’olivicoltura.

Innovazione e ricerca

Innovazione e ricerca costituiranno i due pilastri fondamentali per migliorare la qualità e la produzione dell’olio proveniente in questa zona. Quest’ultimo è tuttavia già molto apprezzato su tutti i mercati.

Nella sede della cooperativa Ansape di Raiano, il Pei operativo ha assunto il nome Oli.Val.Pe..

Il Presidente Fausto Ruscitti ha stimolato gli operatori del settore, le istituzioni e i ricercatori a “marciare insieme verso una qualità e quantità del prodotto sempre migliore”.

L’Università di Teramo, con la professoressa Elettra Marone, sta studiando ed elaborando nuove tecniche di concimazione fogliare.

Infatti queste ultime permetteranno un risparmio del 90% della dispersione idrica e consistenti risparmi nell’uso dei concimi.

L’olivicoltura

L’olivicoltura ha rappresentato per secoli l’asse portante dell’agricoltura dell’intero Abruzzo, potenziarla, arricchirla di ricerche innovative contribuirà sicuramente al progresso socio-economico.

Le trasformazioni di tecniche di coltivazione, l’abbandono di metodi atavici e l’adozione di nuovi metodi produttivi e di lotta ai diversi fattori contaminanti sono ormai una realtà.

E questa nuova realtà ha permesso il miglioramento della qualità e della quantità produttiva dei prodotti  con la conquista di nuovi mercati esteri.

Le dichiarazioni del presidente del Gal Aias, Rino Talucci

Il presidente del Gal Aias, Rino Talucci,  ha dichiarato:

  “Il Pei si muove in parallelo con il Gal perché come per il Gal si tratta di mettere insieme gli operatori sul territorio al fine di affrontare le grandi sfide dell’Europa e del mondo, a partire dai cambiamenti climatici.

Con il convegno di oggi  vogliamo trovare strade e accordi per rendere sempre più ecosostenibile la filiera dell’olio: dalla coltivazione, alla concimazione, dalla potatura, alla raccolta, fino alla molitura. Solo così si migliora la qualità e la competitività del nostro prodotto”.

Le dichiarazioni dell’Assessore Regionale Emanuele Imprudente 

L’Assessore Regionale Emanuele Imprudente ha aggiunto:

Il Pei serve per preparare e formare gli operatori del settore agricolo per rendere competitiva la nostra agricoltura che rappresenta una fetta sostanziosa del nostro Pil. L’olio rientra pienamente in questo patrimonio, per il quale stiamo lavorando per la creazione di un marchio Igp unico regionale, perché la frammentazione finora non ha aiutato il nostro prodotto sul mercato”.

 

Consulta il nostro Calendario Eventi

Poi segui la pagina Facebook AbruzzoOggi

Infine dai uno sguardo alle altre news sulla Homepage AbruzzoOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana
Call Now Button