Comune di Lanciano Segretaria Generale va in pensione foto

Comune di Lanciano: Segretaria Generale va in pensione

Comune di Lanciano:  Segretaria Generale va in pensione.

La Segretaria Generale del Comune di Lanciano, Dr.ssa Daniela Giancristofaro, va in quiescenza.

Il Sindaco del Comune di Lanciano, interpretando i sentimenti di tutti i lancianesi, le ha inviato la lettera che qui di seguito Abruzzo Oggi trascrive

Lettera di saluto del Sindaco Mario Pupillo alla Segretaria Generale del Comune di Lanciano, dott.ssa Daniela Giancristofaro, in occasione del suo ultimo giorno di lavoro.

Comune di Lanciano:  Segretaria Generale va in pensione – la lettera del Sindaco

“Oggi è l’ultimo giorno di lavoro della dr.ssa Daniela Giancristofaro, Segretaria Generale del nostro Comune di Lanciano da 9 anni. Da domani 1° maggio, infatti, andrà in quiescenza dopo una lunga e onorata carriera al servizio degli enti pubblici e della comunità. Il pensionamento è un momento delicato per ogni lavoratore che ha vari modalità di approccio. Di solito, l’avvicinamento alla pensione è vissuto come una sorta di alleggerimento di responsabilità, magari con accumulo di ferie da utilizzare necessariamente quando si è vicini alla meta”.

Daniela Giancristofaro

“Daniela, mi permetto di chiamarla affettuosamente per nome, ha lavorato instancabilmente fino all’ultimo giorno per cercare di completare tutto quello che poteva essere necessario e utile al funzionamento dell’Ente, per la comunità. 
In questi anni Daniela ha interpretato il suo delicato ruolo con grande competenza.

Dal 2011 e per nove anni consecutivi, assicurando il suo prezioso contributo di intenso lavoro in una fase economica, finanziaria e amministrativa, complessa e sofferta”.

I sentimenti di tutta la Giunta

“Per me Sindaco, e in questo penso di interpretare sicuramente i sentimenti di tutta la Giunta, dei Consiglieri Comunali e del Personale dipendente del Comune, il distacco è un momento di grande emozione per la “perdita” di una persona che ha interpretato con grande umiltà e competenza un ruolo delicato e di grande responsabilità. 
La dr.ssa Giancristofaro d’altronde è figlia d’arte: il suo caro papà, Paolino Giancristofaro, è stato Sindaco illuminato della nostra Città dal 1961 al 1965 ed è ricordato per le stesse virtù che ha saputo trasferire alla figlia”.

Il grande senso di responsabilità

“Il grande senso di responsabilità è ingigantito dall’impegno profuso dal periodo recente e attuale dell’emergenza sanitaria da coronavirus, che ha richiesto interventi innovativi, come il lavoro agile e la riorganizzazione del lavoro in diversi settori.  Daniela è stata per tutti noi un esempio di dipendente pubblico e la conferma vivente che la Pubblica Amministrazione sa esprimere grandi professionalità e contempera valori morali di grande spessore.

Abbiamo attraversato momenti difficili e per un Sindaco avere al proprio fianco una persona capace di trovare una soluzione, di suggerire il percorso più sicuro ed efficace, è un vantaggio non indifferente di cui ho goduto in questi anni. 
Cara Daniela ti ringrazio e ti “abbraccio” a nome della Città che mi onoro di rappresentare per il contributo che hai dato alla comunità attraverso questo ruolo delicato e fondamentale. Il tuo papà ne sarà sicuramente fiero. 
Ad maiora e grazie di cuore per questi nove indimenticabili anni.
Il Sindaco di Lanciano, Mario Pupillo”.

Abruzzo Oggi unisce il proprio saluto alla Dr.ssa Daniela Giancristofaro, nel ricordo del suo papà. Come scritto nella lettera, quest’ultimo fu un grande Sindaco di Lanciano dal 1961 al 1965. Fu infatti il primo a realizzare in Abruzzo una Giunta Comunale di centrosinistra.

Le augura tanta felicità e prosperità ed un sereno futuro.

Fonte foto principale: Pagina facebook Mario Pupillo Sindaco

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana