Madonna scappa in piazza a Sulmona

Madonna che scappa in piazza a Sulmona

Rappresentazione della Madonna che scappa in piazza a Sulmona (AQ)

A Pasqua 2020 la rappresentazione sacra della Madonna che scappa in piazza, a Sulmona, prende luogo condizionata dal coronavirus.

La Settimana Santa a Sulmona racchiude tradizionali riti religiosi che affondano le radici, presumibilmente, nell’epoca medioevale. Sette giorni, dal Lunedì Santo alla domenica di Pasqua, densi di significato.

Queste manifestazioni hanno ulteriori, sviluppi nel periodo barocco; hanno favorito il rafforzamento dei riti religiosi le due Confraternite che ancora adesso organizzano le cerimonie. Parliamo della Trinità (chiesa della Trinità) ed anche di S. Maria di Loreto (chiesa di S.Maria della Tomba).

Tra i momenti più attesi della Pasqua c’è l’esposizione della Madonna di Loreto, più conosciuta come “la Madonna che Scappa“; vestita col manto nero dal venerdì santo e con il manto a festa dal giorno di Pasqua alla domenica successiva. La Madonna che Scappa è una rievocazione narrativa dell’incontro tra la Madre di Gesù e il Cristo risorto; infatti, la Vergine da lontano riconosce il Figlio Risorto, il manto nero ed il fazzoletto cadono lasciando il posto ad uno splendido abito, in aria si levano in volo 12 colombe. Dunque alle 12.00 in punto, la Madonna inizia la sua corsa, arrivata davanti al Cristo, i confratelli si abbracciano.

Pasqua 2020 la rappresentazione in Chiesa 

I riti sacri che si svolgono a Sulmona hanno varcato i confini locali diventando famosi anche al di fuori dell’Italia; infatti ottengono una ottima partecipazione sia delle persone del luogo sia dei turisti. Ma in questa Pasqua 2020, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia del coronavirus, la corsa si è svolta a porte chiuse all’interno della Chiesa di S. Maria della Tomba.

Confraternita di S. Maria di Loreto

L’antica Confraternita di S. Maria di Loreto ha sede nella città di Sulmona, in Vico del Tempio, nei pressi della Chiesa di S. Maria della Tomba. La prima testimonianza risale al 1560 essendo impressa la data MDLX (1560) sul portale della cappella della confraternita, annessa alla Chiesa.

Confraternita SS. Trinità

L’Arciconfraternita della SS. Trinità di Sulmona è una delle più antiche d’Abruzzo, nonché la più antica di Sulmona (XIV secolo); ha collaborato alla costruzione della chiesa dell’Annunziata nel 1320, presso la quale ha  instaurato la sede. Nel 1576 i Trinitari si spostarono nella chiesa di San Giacomo che diventò della Santa Trinità.

Il Patto tra Lauretani e Trinitari

Lauretani e Trinitari entrarono in conflitto per questioni di riti religiosi; infatti nel corso del XIX secolo tra i membri delle 2 Confraternite si verificarono aspri litigi. Il conflitto si concluse con il Patto del 26 marzo del 1961; si stabilì che le due confraternite da quel momento si sarebbero scambiate i simulacri.

 

Fonte foto / Autore / Licenza

Torna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana