Occhiali Scuri Al Mattino del Santo Niente in digitale copertina

Occhiali Scuri Al Mattino del Santo Niente in digitale

Occhiali Scuri Al Mattino del Santo Niente in digitale da oggi.

L’Ep del gruppo abruzzese è finalmente disponibile anche su Spotify.

Lo ha annunciato la casa discografica che nel 2004 pubblicò questo disco, considerato da molti un capolavoro della musica indipendente italiana.

Occhiali Scuri Al Mattino del Santo Niente in digitale da oggi su Spotify

Questo il comunicato dell’etichetta (che riportiamo integralmente):

““Occhiali Scuri Al Mattino” del Santo Niente è disponibile su #Spotify da oggi, giovedì 23 Aprile.

Uscito nel 2004, con i suoi quattro inediti e la sua traccia live, indicò nuove direzioni musicali, in cui tecnica, esperienza ed ispirazione si fusero per dar vita ad una manciata di nuove straordinarie canzoni. Il vecchio spirito fece un salto evolutivo, incorporando nello stile psichedelia e ritmo.”.

La storia del disco

Il Santo Niente mancava dal mercato discografico dal 1997, da quando aveva dato alle stampe “’Sei Na Ru Mo’No Wa Na ‘I”, l’ultimo lavoro con il Consorzio Produttori Indipendenti. Quest’ultimo era molto più di una semplice etichetta discografica. Nacque dall’unione de I dischi del mulo e Sonica.

Nel Consorzio Produttori Indipendenti transitarono, nella breve vita del progetto, band quali Marlene Kuntz, Yo Yo Mundi, Ulan Bator, Afa e anche un’altra band abruzzese, i Divine.

Critica e pubblico accolsero subito in maniera entusiasta il ritorno del Santo Niente nel 2004. L’Abruzzo intero era davvero orgoglioso di uno dei pochi frutti musicali sbocciati in regione.

Il disco track by track

La title track mette subito in chiaro la qualità del lavoro: c’è tanto del Noise americano condensato in poco meno di cinque minuti. “Il Posto Delle Cose Da Non Trovare” è sicuramente molto più delicata e melodica, soprattutto nell’incipit ipnotico che si ripete anche successivamente. In “Fuck You” lo spirito tende più al Punk anni novanta. “Mirrorshades” lo considerei quasi un esperimento sonoro, fatto di virtuosismi chitarristici e basso e batteria in accompagnamento. “Pornostar” è stata registrata durante un live a Loreto Aprutino. Si cita anche Pescara nella canzone, giusto per non dimenticare le proprie origini.

Indubbiamente un disco che tutti dovrebbero avere nella propria collezione e che oggi torna, per essere riproposto alle generazioni a venire, in digitale.             

La tracklist

Questa la tracklist del disco

  1. Occhiali Scuri Al Mattino
  2. Il Posto Delle Cose Da Non Trovare
  3. Fuck You
  4. Mirrorshades
  5. Pornostar (Live)

Lineup e credits del disco

Umberto Palazzo: voce, chitarre, suoni campionati e programming;

Raffaello Zappalorto: basso;

Gino Russo: batteria;

Alessio D’Onofrio: chitarre.

Da segnalare anche Marco L. Lega cheha registrato, mixato, masterizzato e prodotto artisticamente il disco.

Produzione esecutiva a cura di Leonardo Giacomelli, Giuseppe Faraco e Santo Niente.

Ulteriori credits:

Arrangiamenti del Santo Niente;

Artwork di Alessio D’Onofrio;

Fotografie di Step’ Lebar e Alessio D’Onofrio;

Cover girl: Maja Cikara.

Santo Niente discografia completa

La Vita È Facile (Consorzio Produttori Indipendenti / Mercury, CD e cassetta) 1995                     

‘Sei Na Ru Mo’No Wa Na ‘I (Consorzio Produttori Indipendenti, CD, vinile e cassetta) 1997

Remix ‎(Consorzio Produttori Indipendenti / Mercury)  (CD Singolo Promozionale) 1997                             

Crossfader (Consorzio Produttori Indipendenti / Mercury) (CD, EP) 1997

Occhiali Scuri Al Mattino (Black Candy Records, CD, EP) 2004                    

Il Fiore Dell’Agave (Black Candy Records, CD) 2005                        

Tuco (come “El Santo Nada”) ‎(Autoprodotto, CD) 2011               

Mare Tranquillitatis (Twelve Records, CD EP) 2013

Si segnala inoltre l’album solista di Umberto Palazzo, “Canzoni della Notte e della Controra”, uscito nel 2011 per la Disco Dada Records. ‎ 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana