Pierluigi Biondi ricorda Giovanna Di Matteo foto

Pierluigi Biondi ricorda Giovanna Di Matteo

Pierluigi Biondi ricorda Giovanna Di Matteo.

Come è triste per il Comune dell’Aquila, e non solo, questo 5 aprile. All’alba si è spenta, nell’ex ONMI,  Giovanna Di Matteo, ricercatrice, ideatrice  degli abiti d’epoca della Perdonanza  e coordinatrice del Corteo Storico da ben quattordici anni.

Pierluigi Biondi ricorda Giovanna Di Matteo – i dettagli

La Basilica di Santa Maria di Collemaggio accoglierà il suo corteo funebre alle ore 11 del 7 aprile.

Ha dedicato sempre tutta la sua attenzione alla Festa della Perdonanza. A essa ha infatti dato tutte le sue forze, il suo entusiasmo e la sua competenze. Soprattutto nel settore dei vestiti, che si arricchivano ogni anno di nuovi e sempre più belli elementi derivanti dai suoi studi storici nel settore.

Aveva anche un modo semplice ed affabile di porgere le sue soluzioni pratiche con un sorriso accattivante. Alle sue idee non si poteva dire di no.

Unanime inoltre il cordoglio in ogni ambiente della Regione.

Le dichiarazioni del Sindaco

Il Sindaco  dell’Aquila Pierluigi Biondi ha interpretato i sentimenti e la tristezza dell’intera città:

Nei giorni della ricorrenza del dolore, un altro lutto pervade la comunità aquilana.
Giovanna purtroppo non ce l’ha fatta e perdiamo una figura di altissimo spessore culturale. Una personalità dalla valenza poliedrica, per anni e anni storica dell’arte della Soprintendenza, curatrice di mostre in Abruzzo, scrittrice di saggi, disegnatrice. Per noi era la donna che ha rivoluzionato l’aspetto estetico e storico della Corteo della Bolla del Perdono, riconfigurando, grazie alle sue eccellenti doti di sarta esperta storica, i costumi del Corteo stesso, di cui era diventata la vera anima contribuendo anche lei al riconoscimento della nostra Perdonanza quale patrimonio immateriale culturale dell’umanità Unesco. La ringraziamo per tutto quello che ha fatto, consapevoli che ci mancherà, molto
”.

Una grande perdita

La sua morte costituirà una grande perdita per l’organizzazione della “Perdonanza” la festa che ha lo scopo di divulgare il grande messaggio di un altrettanto grande Papa Celestino V, il Papa della Pace.

Il testamento spirituale di Papa Celestino è ancora vivo e presente non solo a L’Aquila: attraverso la Porta Santa della Basilica gli uomini raggiungono la riconciliazione e trasmettono a tutti il messaggio di Pace.

Giovanna Di Matteo lo aveva raccolto nella sua interezza ed era riuscita ad interpretarlo e porgerlo all’attenzione non solo di quanti assistevano alla Perdonanza ma anche al mondo intero. 





Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana