Regione Abruzzo riaprono i campi da tennis foto

Regione Abruzzo riaprono i campi da tennis

Regione Abruzzo riaprono i campi da tennis nel pieno rispetto delle norme anti covid-19.

Riaprono i campi da tennis in molti centri sportivi della Regione, adeguandosi alle nuove norme da coronavirus.

Il mondo dello sport sta vivendo un momento estremamente difficile, unico nella sua storia. Nemmeno le guerre erano riuscite a fermarne la pratica, purtroppo il coronavirus ha sospeso ogni forma di attività sportiva.

Regione Abruzzo riaprono i campi da tennis nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti coronavirus

Oggi dobbiamo registrare, con vivo compiacimento, che in molti centri sportivi dell’Abruzzo sono riaperti gli allenamenti e la pratica sportiva per qualche specialità.

Fra queste annoveriamo il tennis con i suoi oltre 11.000 tesserati nei diversi circoli dell’Abruzzo.

Un settore, quindi, molto importante che investe tanti appassionati.

Il tennis è uno sport individuale, per cui è stata possibile una prima  riapertura dei diversi campi e dei numerosi  circoli, nel pieno rispetto, però delle nuove leggi  in materia di lotta al coronavirus.

Via libera, quindi ai maestri, allievi e praticanti del tennis nei diversi circoli.

Abruzzo Oggi ha raggiunto telefonicamente  il Dr. De Nicola, Presidente della SGT Sport, con sede in Sambuceto, dove esiste una, a dir poco stupenda, Cittadella dello Sport.

Intervista al Dr. De Nicola Presidente della SGT Sport

  • Presidente, con oggi si riaprono i campi da tennis dell’impianto di Sambuceto, quali problemi avete incontrato per la riapertura?

“La nostra è una prima riapertura, fortemente voluta da noi e da tutti i circoli tennis e appassionati di questo sport. Ci ha aiutato molto una circolare dell’Assessore allo Sport della Regione che ha autorizzato il riavvio della pratica sportiva del tennis.

E’ stato un atto di coraggio, poiché il provvedimento adottato dal Presidente della Regione non era molto chiaro  e lasciava la responsabilità della riapertura ai singoli Presidenti dei circoli ed associazioni.

Abbiamo adottate tutte le cautele possibili: sanificazione degli ambienti, chiusura delle parti comuni (per cui chi viene fa la sua partita, ma deve fare la doccia a casa)

Sono stati individuati percorsi obbligati  per cui non c’è alcun incontro fra gli utenti.

Stiamo preparando per la piena riapertura adottando le dovute e necessarie cautele. I nostri impianti sono dotati di 8 docce, le ridurremo a quattro nel rispetto delle distanze obbligate che, quindi, saranno maggiori.

I sei spogliatoi esistenti possono ospitare tranquillamente 3 o 4  persone e, al momento della prenotazione sarà attribuito il relativo spogliatoio.”

  • Quali sono i programmi futuri alla luce dell’attuale situazione?

“Andare avanti con le nostre attività nel rispetto delle norme. Quello che desta maggiore preoccupazione è la riapertura della piscina prevista per il 18 maggio o 3 giugno.

Confidiamo nell’aiuto finanziario della Regione perchè le spese sono tante.

Il nostro impianto vive oggi e abbiamo un piccolo  respiro grazie alla prima parte della stagione, in cui abbiamo fatto un buon lavoro di investimento”.

Abruzzo Oggi ringrazia il Presidente della SGT Sport di San Giovanni Teatino augurandogli buon lavoro.

Torna alla Home Page

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana