Farina di grillo negli alimenti, dal Vietnam all'UE

Farina di grillo negli alimenti, dal Vietnam all’UE

Polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus: la farina di grillo tra i nuovi alimenti, la Commissione Europea approva la proposta della Cricket One ( Vietnam )


Farina di grillo negli alimenti: autorizzata l’immissione sul mercato della polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus (grillo domestico) quale nuovo alimento e che modifica il regolamento di esecuzione (UE) 2017/2470.

« REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2023/5 DELLA COMMISSIONE 3 GENNAIO 2023 »


⇓    ⇓    ⇓

Bandiera Unione Europea Europa Ursula Von Der Leyen

Commissione Europea: il regolamento di esecuzione UE nella Gazzetta Ufficiale autorizza la polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus della Cricket One Co Ltd, Vietnam

Il nuovo alimento si chiama “polvere sgrassata di Acheta domesticus” (grillo domestico) e sarà in commercio in Europa a partire dalla prossima settimana. Occhio alle etichette dei prodotti perché potrebbero contenere farina di grilli proveniente dal Vietnam.
L’autorizzazione della commissione europea, con il Regolamento di Esecuzione (UE) 2023/5 del 3 gennaio ha già riscontrato scalpore e anche curiosità nella popolazione. In realtà nessuna novità: gli insetti fanno già parte dell’alimentazione di popoli di diverse parti del mondo e in Europa se ne sente parlare già da diversi anni. Pare infatti che il grillo domestico potrebbe essere una fonte proteica a basso impatto ambientale.

 

Chi commercializzerà la farina di grilli ?

Per un periodo di cinque anni solo la società Cricket One Co. Ltd (con sede in Vietnam) è autorizzata a immettere sul mercato dell’Unione la farina di grillo (polvere sgrassata di Acheta domesticus) salvo nel caso in cui un richiedente successivo ottenga un’autorizzazione per tale nuovo alimento. Per saperne di più su Cricket One Co. Ltd visita il sito https://www.cricketone.asia/

Riservatezza dei dati imposta dalla Cricket One

Gli studi e i dati scientifici di proprietà della Cricket One Co. Ltd sono tutelati a norma dell’articolo 27, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2015/2283. Pertanto l’accesso o il riferimento o il loro utilizzo da parte di terzi non può essere legalmente consentito per i prossimi cinque anni. Tali dati riguardano la descrizione del processo di produzione, le analisi immediate, i contaminanti, gli studi di stabilità, i parametri microbiologici e ai risultati degli studi sulla digeribilità delle proteine.

 

Sicurezza alimentare e possibili reazioni allergiche derivanti dal consumo di farina di grillo

Nel suo parere scientifico l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare ha concluso che la polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus (grillo domestico) è sicura. Pertanto soddisfa le condizioni per l’immissione sul mercato conformemente all’articolo 12, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2015/2283.
L’Autorità ha inoltre rilevato che il consumo del nuovo alimento può provocare reazioni allergiche nelle persone allergiche ai crostacei, ai molluschi e agli acari della polvere.

 

Elenco completo degli alimenti che potranno contenere farina di grillo

Secondo il parere scientifico dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, la polvere di Acheta domesticus soddisfa le condizioni per l’immissione sul mercato conformemente all’articolo 12, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2015/2283 all’interno dei seguenti prodotti:

  • pane e panini multicereali;
  • cracker e grissini;
  • barrette ai cereali;
  • premiscele secche per prodotti da forno;
  • biscotti;
  • prodotti secchi a base di pasta farcita e non farcita;
  • salse;
  • prodotti trasformati a base di patate;
  • piatti a base di leguminose e di verdure;
  • pizza;
  • prodotti a base di pasta;
  • siero di latte in polvere;
  • prodotti sostitutivi della carne;
  • minestre e nelle minestre concentrate o in polvere;
  • snack a base di farina di granturco;
  • bevande tipo birra;
  • prodotti a base di cioccolato;
  • frutta a guscio e nei semi oleosi;
  • snack diversi dalle patatine;
  • preparati a base di carne.

 

Entrata in vigore del Regolamento 2023/5

Il Regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea (4 gennaio 2023). Il documento è redatto dalla Commissione Europea e, quindi, firmato dalla Presidente Ursula VON DER LEYEN.

 

Si ringrazia per la collaborazione l’Ing.per l’Amb.e Terr. Maria Luigia Camassa

 

Consulta il nostro Calendario Eventi

Poi segui la pagina Facebook AbruzzoOggi

Infine dai uno sguardo alle altre news sulla Homepage AbruzzoOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana
Call Now Button