L’Assessore Nicoletta Verì detta le linee programmatiche per le malattie rare foto

L’Assessore Nicoletta Verì detta le linee programmatiche per le malattie rare

L’Assessore Nicoletta Verì detta le linee programmatiche per le malattie rare durante questa emergenza epidemiologica.

La Regione Abruzzo, con il comunicato stampa in data 19 aprile 2020 ha reso note le linee programmatiche relative all’assistenza dei colpiti da malattie rare.

L’Assessore Nicoletta Verì detta le linee programmatiche per le malattie rare

In particolare l’Assessore alla Sanità Nicoletta Verì, in collaborazione con Uniamo – Federazione Italiana Malattie Rare ha anticipato che sarà emessa un’apposita ordinanza in questa fase di coronavirus per andare incontro a quanti sono stati colpiti da malattie rare.

Gli adempimenti sanitari per piani terapeutici scaduti

Gli adempimenti sanitari per piani terapeutici scaduti a marzo aprile sono stati prorogati di altri 90 giorni.

In questo ulteriore periodo sono garantiti l’erogazione di materiali terapeutici e d’uso, alimenti aproteici e altri alimenti a fini medici speciali, dispositivi monouso ad autorizzazione mensile, dispositivi per l’automonitoraggio glicemico, prestazioni di assistenza protesica.

Alle Asl si raccomanda l’assistenza domiciliare per i necessari bisogni ben individuati.

I provvedimenti sono finalizzati anche per evitare file ed affollamenti nelle farmacie e per ridurre i ricoveri ospedalieri derivanti da complicanze.

La prosecuzione dello screening neonatale esteso per l’individuazione precoce delle malattie metaboliche ereditarie

Infine la Regione ha garantito la prosecuzione dello screening neonatale esteso per l’individuazione precoce delle malattie metaboliche ereditarie.

Giova ricordare che la Regione Abruzzo, in materia di screening neonatale è stata la prima Regione in Italia ad adottare la legge sulla “Prevenzione degli handicaps – diagnosi precoce preconfezionale e perinatale” col progetto di legge n. 040/85 (proponente il Consigliere Filippo Pollice), successivamente recepita integralmente dal Parlamento Italiano e trasformata in legge nazionale.

La situazione coronavirus in Abruzzo

Intanto i casi di coronavirus in Abruzzo sono 2612 (91 in più rispetto a ieri). Attualmente, inoltre 320 sono i pazienti ricoverati in ospedale non in terapia intensiva (mentre 38 purtroppo lo sono).

Si contano inoltre 263 deceduti e 287 dall’inizio dell’emergenza coronavirus che speriamo finisca presto.

L’Istituto Zooprofilattico di Teramo e l’Università di Chieti hanno inoltre sesguito finora 27942 test di cui 21116 negativi.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana