Ospedale di Chieti aperta nuova rianimazione foto

Ospedale di Chieti: aperta nuova rianimazione

Ospedale di Chieti: aperta nuova rianimazione.

All’interno del complesso dell’Ospedale di Chieti, più precisamente nella palazzina M all’undicesimo livello, inaugurazione della nuova sala di rianimazione.

Ospedale di Chieti: aperta nuova rianimazione – l’inaugurazione

All’evento hanno partecipato, oltre al personale sanitario, anche:

  • Nicoletta Verì, Assessore alla Sanità della Regione Abruzzo;
  • Thomas Schael, Direttore Generale della Asl Lanciano Vasto Chieti;
  • Angelo Muraglia, Direttore Sanitario Aziendale;
  • Fernando Di Vito, Responsabile della Direzione Medica di Presidio;
  • Salvatore Maggiore, Responsabile della Rianimazione;
  • Filippo Manci, Direttore dell’Unità Operativa Investimenti e Patrimonio. 

Le dichiarazioni di Nicoletta Verì

Molto soddisfatta l’Assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, che ha dichiarato:

“Un lavoro eccellente. Abbiamo concluso gli interventi di potenziamento per la risposta Covid-19 all’ospedale di Chieti. Questa terapia intensiva guarda però a una prospettiva ben più lontana e a pazienti affetti da altre patologie che potrà accogliere quando ci saremo liberati del virus”.

Le dichiarazioni di Thomas Schael

Anche il Direttore Generale della ASL Chieti-Lanciano-Vasto, ha aggiunto:

“Abbiamo utilizzato al meglio le risorse attribuite dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, in qualità di soggetto attuatore per il coordinamento delle attività relative all’emergenza sanitaria dando alla rianimazione i mezzi adeguati alla richiesta di cure espressa dai nostri cittadini. Speriamo di poter superare l’emergenza definitivamente, così da riportare attenzione e programmazione su altri temi e altre necessità assistenziali dei nostri ospedali, che non possono restare senza risposta. L’obiettivo della direzione è valorizzare le tante professionalità che abbiamo a disposizione e che durante questo terribile anno hanno sacrificato spazi e prestazioni per far spazio ai malati Covid-19. Con tutti loro dobbiamo costruire percorsi, sempre in stretta collaborazione con l’università, che permettano di qualificare ulteriormente la nostra offerta, con piena gratificazione anche degli stessi professionisti”.

I lavori eseguiti

I lavori eseguiti hanno richiesto un massimo impegno per la loro particolare natura di alta specializzazione a livello impiantistico, della sicurezza ed edilizio, il tutto eseguito con grande perizia e puntualità  dalle imprese A.B.P. Nocivelli spa, Gionatan De Rosa srl di Francavilla al Mare, Time e Rivoira. 

Si tratta del secondo lotto dei lavori, di un importo di 1.600.000 euro, finanziati dalla regione Abruzzo nel quadro della lotta al covid19.

La nuova sala rianimazione dell’Ospedale di Chieti

La nuova sala rianimazione dell’Ospedale di Chieti totalmente operativa avrà una capacità complessiva di 18 posti. Ci sarà un settore riservato ai malati infetti o con necessità di isolamento e stanze a pressione positiva o negativa a seconda delle necessità dettate dalla patologia.

Il reparto ospedaliero occuperà circa 1000 metri quadrati.

 






















Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
QR Code
Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana