Penne resta zona rossa fino al 19 aprile foto

Penne resta zona rossa fino al 19 aprile

Penne resta zona rossa fino al 19 aprile, lo ha stabilito con una delibera la Regione Abruzzo oggi pomeriggio.

Lo stesso Comune di Penne ha diffuso la notizia anche attraverso i suoi canali ufficiali con un messaggio che riportiamo integralmente qui di seguito.

Messaggio della Regione: Penne resta zona rossa fino al 19 aprile

Questo il messaggio diffuso in giornata dall’Ente: “Con ordinanza n. 35 del 11 aprile 2020, questa sera, il Presidente della Giunta regionale ha prorogato fino al 19 aprile 2020 la zona rossa speciale sul territorio comunale di Penne. Il nuovo provvedimento recepisce anche le disposizioni del DPCM del 10 aprile 2020. La proroga della zona rossa è stata disposta, dopo aver acquisito la relazione del Direttore Generale della ASL di Pescara (Antonio Caponetti) e del Direttore della UOC di Malattie Infettive (prof. Giustino Parruti) – acquisita agli atti della Presidenza della Regione Abruzzo con prot. n. RA/99542 del 11.04.2020 – da cui si evince che “si ritiene prudente il mantenimento delle ulteriori restrizioni nei centri già individuati, tranne Picciano, fino al 19 aprile”.

I dati a ieri sera dicono che sono 117 i pazienti positivi al coronavirus accertati sul territorio comunale (103 residenti a Penne) dall’inizio della pandemia.

Gli auguri di buona Pasqua del Sindaco Mario Semproni

Poco prima il Sindaco Mario Semproni ha, inoltre, voluto dare gli auguri ai suoi concittadini attraverso un altro post:

Non sarà una Pasqua come tutte le altre: il “Coronavirus” ci ha costretti a cambiare le nostre abitudini. Probabilmente cambierà anche la storia della Città. Voglio prima di tutto ringraziare gli operatori sanitari del nostro Presidio ospedaliero “San Massimo”, i dipendenti comunali e delle società esterne che garantiscono i servizi alla nostra comunità nonché i componenti della mia amministrazione comunale. Uomini e donne che hanno lavorato dall’inizio dell’emergenza sanitaria senza sosta, tutti i giorni, per assistere e aiutare la popolazione in un momento di forte difficoltà e incertezza per tutti noi”.

Il sostegno economico alle famiglie bisognose

“Abbiamo garantito il sostegno economico alle famiglie bisognose, abbiamo attivato i primi interventi per la sanificazione delle strade e delle vie cittadine per contrastare la diffusione del virus. Abbiamo provveduto alla consegna a domicilio di alimenti e medicinali, in particolare ad anziani e disabili, grazie all’opera straordinaria svolta dalla Protezione Civile “Jonny Damiani”, dalla Croce Rossa Italia e dalle associazioni del Terzo Settore che non finirò mai di ringraziare. Non ci siamo mai arresi. Altri interventi saranno assunti dalla nostra amministrazione comunale per sostenere le famiglie e le imprese. Costituiremo un fondo per aiutare i nuclei familiari che avranno difficoltà a pagare le bollette (acqua, luce e gas), individueremo risorse nel bilancio per attivare le agevolazioni economiche (tributi comunali) a favore di artigiani e imprese commerciali. Siamo a lavoro per reperire le mascherine che saranno consegnate gratuitamente nei prossimi giorni ai pennesi”.

La Asl di Pescara e i tamponi

“La ASL di Pescara, con il sostegno del Dipartimento regionale della Sanità, sta predisponendo l’organizzazione di tamponi per la popolazione vestina. Auspico un forte intervento dal Governo nazionale affinché non siano lasciati soli i Comuni – siamo le istituzioni più vicine ai cittadini – che hanno subito gli effetti negativi di questa epidemia: abbiamo bisogno di fondi veri e non anticipazioni o promesse per aiutare la comunità. Ora, tutti uniti, vinciamo la sfida più importante: restiamo a casa, evitiamo gli spostamenti inutili. Non vanifichiamo quello che abbiamo fatto finora. Rispettiamo le disposizioni e torneremo gradualmente alla normalità”.

Siate responsabili e coscienziosi

“Perciò, anche in occasione della Pasqua, siate responsabili e coscienziosi: evitate affollati pranzi in famiglia (anche perché le norme non consentono di uscire di casa semplicemente per raggiungere familiari e amici). Per queste (belle) occasioni di convivialità ci sarà tempo e modo non appena l’epidemia sarà debellata. Voglio approfittare dell’occasione per ringraziare coloro che, nonostante l’emergenza, stanno continuando a svolgere il proprio lavoro presso le attività commerciali ancora aperte per non farci mancare i servizi essenziali e garantire la sicurezza di tutti i cittadini, mi riferisco ai carabinieri della Compagnia di Penne e agli agenti del Corpo di Polizia municipale. Con il cuore auguro a tutti i pennesi una serena Pasqua!”

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana