Sindaci protestano per i soldi assegnati ai Comuni foto

Sindaci protestano per i soldi assegnati ai Comuni

Sindaci di alcuni comuni abruzzesi protestano per i soldi assegnati ai Comuni da Giuseppe Conte.

Molti sindaci hanno sottoscritto un documento congiunto col quale hanno precisato quanto segue:

Sindaci protestano per i soldi assegnati ai Comuni – il comunicato

Come spesso accade, anche in piena fase di emergenza, si scaricano i problemi sui Comuni e sulle comunità locali.  Come sindaci ci sentiamo presi in giro: i cittadini devono sapere che i 4 miliardi e 300 milioni annunciati sabato sera da Conte non sono soldi che lo Stato dà ai Comuni, ma sono solo l’anticipo di quello che lo Stato deve già ai Comuni per il Fondo di Solidarietà comunale, alimentato dai soldi versati dagli stessi Comuni.

In sostanza, cerchiamo di capire cosa è stato deciso, il Governo ci sta dando quello che già era dei nostri cittadini e che lo scorso anno avevano erogato il 26 marzo 2019.

Quindi il Governo è persino in ritardo rispetto allo scorso anno. Senza considerare che anche quei 300 milioni saranno compensati dai Comuni, cioè restituiti dai nostri cittadini rinunciando ad avere meno servizi comunali in bilanci già ridotti all’osso.

Buoni alimentari…

In altri termini i soldi che destineremo come buoni alimentari saranno inevitabilmente sottratti ad altri servizi ai nostri cittadini.

Comunque, come sempre, faremo la nostra parte assumendoci la responsabilità che avrebbe dovuto avere il Governo in questa emergenza epocale.

Riassumiamo per capirci. Il Governo Conte non ha aggiunto risorse in più da destinare ai bisogni dei nostri cittadini,  ma ci sarà solo un aumento della burocrazia, e per molti false aspettative, il tutto consumato  sulla pelle dei Comuni e dei cittadini illusi dall’idea che saremo inondati di milioni di euro.

Ma così non è.

I destinatari

Tuttavia siamo già al lavoro cercando di fare chiarezza in un quadro di grande indeterminatezza sia sui destinatari (chi di voi non è stato danneggiato dal Covid19 in un modo o in un altro?) e di risorse assegnabili a ciascun cittadino.

Solo nei prossimi giorni si potrà cominciare a dare qualche certezza in più ai nostri cittadini.

I sindaci che hanno sottoscritto il comunicato

Tiziana Magnacca – sindaco di San Salvo

Mimmo Budano – sindaco di Villalfonsina

Filippo Marinucci – sindaco di Casalbordino

Catia Di Fabio – sindaco di Monteodorisio

Lino Giangiacomo – sindaco di Fresagrandinaria

Nicola Di Carlo – sindaco di Pollutri

Graziana Di Florio – sindaco di Cupello

Claudia Fiore – sindaco di Roccaspinalveti

Alfonso Ottaviano – sindaco di Scerni

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana