5 luglio 2020 notizie in breve dalla Provincia di Chieti foto

5 luglio 2020 notizie in breve Chieti

5 luglio 2020 notizie in breve da Chieti e provincia: Francavilla al Mare, Lanciano Roccamontepiano e Vasto.

5 luglio 2020 tutte le notizie in breve da Chieti e provincia

Francavilla al Mare

Si sono svolti oggi i funerali di Mario De Merolis, fondatore dello storico Blu Bar in Piazza Sirena. Aveva 83 anni.

Lanciano

Il Comune di Lanciano, Settore Servizi alla Persona, Servizio Cultura e Turismo, in esecuzione della delibera di G.C. n. 132 del 26.06.2020, rende noto che intende procedere alla ricerca di sponsorizzazioni per finanziare la realizzazione del Concorso “Rifiorisce Lanciano — Citta’ dell’Accoglienza“.

La manifestazione si terrà durante il periodo estivo, con la finalità di abbellire la città attraverso decorazioni floreali.

Le decorazioni potranno essere realizzate in particolari abitativi esterni, vetrine con affaccio sulla pubblica via e spazi esterni in disponibilità.

L’evento ha come scopo quello di  incentivarne e valorizzare gli aspetti estetici, ambientali e turistici, promuovendo altresì la cultura dell’ospitalità e del verde anche come elemento di decoro.
La domanda di partecipazione dovrà pervenire a pena di esclusione entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 15 luglio 2020 all’indirizzo pec :  comune.lanciano.chieti@legalmail.it

Lanciano (2)

Il sindaco Mario Pupillo sulla propria pagina facebook ha postato ieri il seguente messaggio: 

È ufficiale: il Giro d’Italia torna a Lanciano.

Il 13 ottobre 2020 la tappa Lanciano – Tortoreto partirà da Piazza Plebiscito”.

Indubbiamente una grande vetrina per una grande città quale Lanciano!

5 luglio 2020 tutte le notizie in breve da Chieti e provincia – parte 2

Roccamontepiano

Pubblichiamo la seguente comunicazione del Sindaco direttamente dalla pagina facebook del Comune di Roccamontepiano:

“Carissimi cittadini,
tenendo conto delle segnalazioni che mi stanno pervenendo in queste ore, preciso che con protocollo n° 3683 del 03.07.2020, indirizzato a tutte le attività ricettive di Roccamontepiano come bar, pub, ristoranti è stata trasmessa la missiva a firma del sottoscritto in cui ricordavo le disposizioni di sicurezza su eventi ed iniziative ed i protocolli vigenti per limitate la diffusione del coronavirus.
Le prescrizioni di legge che ho voluto ricordare alle attività sono:
1. predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare durante l’evento;
2. mantenere l’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni;
3. riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso alla sede dell’evento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra gli utenti. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita;
4. i tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra gli ospiti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Tale ultimo aspetto, afferisce alla responsabilità individuale;
5. laddove possibile, privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (ad esempio, giardini, aree di pertinenza, terrazze, aree pubbliche), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno un metro;
6. assicurare adeguata pulizia e disinfezione degli ambienti interni e delle eventuali attrezzature prima di ogni utilizzo;
7. gli ospiti dovranno indossare la mascherina negli ambienti interni (quando non sono seduti al tavolo) e negli ambienti esterni (qualora non sia possibile rispettare la distanza di almeno un metro). Il personale di servizio a contatto con gli ospiti deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti;
8. è possibile organizzare una modalità a buffet mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per gli ospiti di toccare quanto esposto e prevedendo in ogni caso, per ospiti e personale, l’obbligo del mantenimento della distanza e l’obbligo dell’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie.
La modalità self-service può essere eventualmente consentita per buffet realizzati esclusivamente con prodotti confezionati in monodose. In particolare, la distribuzione degli alimenti dovrà avvenire con modalità organizzative che evitino la formazione di assembramenti anche attraverso una riorganizzazione degli spazi in relazione alla dimensione dei locali; dovranno essere altresì valutate idonee misure (es. segnaletica a terra, barriere, ecc.) per garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro durante la fila per l’accesso al buffet;
9. per eventuali esibizioni musicali da parte di professionisti, si rimanda alle indicazioni contenute nella normativa specifica. In ogni caso devono essere evitate attività e occasioni di aggregazione che non consentano il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro.
Per eventuali servizi complementari quali esibizioni musicali, spettacoli, proiezioni audiovisive etc.) sussiste l’obbligo di attenersi agli specifici protocolli di sicurezza tematici contenuti nelle varie misure organizzative di carattere generale.
Sussiste l’obbligo di rispettare le seguenti misure di carattere generale in presenza sale da ballo-discoteca:
1. predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità, sia mediante l’ausilio di apposita segnaletica e cartellonistica e/o sistemi audio-video, sia ricorrendo a eventuale personale addetto, incaricato di monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione facendo anche riferimento al senso di responsabilità del visitatore stesso;
2. riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone. Al solo fine di definire la capienza massima del locale, garantire almeno un metro tra gli utenti ed almeno due metri tra gli utenti che accedono alla pista da ballo. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita e favorire le sole iniziative all’aperto;
3. prevedere un numero di addetti alla sorveglianza del rispetto del distanziamento interpersonale adeguato rispetto alla capienza del locale, come sopra stabilita. A tal fine si promuove l’utilizzo di contapersone per monitorare gli accessi;
4. garantire, se possibile, un sistema di prenotazione, pagamento ticket e compilazione di modulistica se l’ingresso é a pagamento, preferibilmente on line al fine di evitare prevedibili assembramenti, e nel rispetto della privacy mantenere se possibile un registro delle presenze per una durata di 14 giorni;
5. se ritenuto necessario, può essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura maggiore di 37,5 °C;
6. la postazione dedicata alla cassa, laddove non già dotata di barriere fisiche (ad esempio, schermi), deve essere eventualmente adeguata. In ogni caso, bisogna favorire le modalità di pagamento elettroniche;
7. nei guardaroba, gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti in appositi sacchetti porta abiti;
8. è necessario rendere disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli utenti e per il personale in più punti delle aree, prevedendo l’obbligo di utilizzo da parte degli utenti prima dell’accesso ed all’uscita di ogni area dedicata al ballo, alla ristorazione, ai servizi igienici, etc.;
9. con riferimento all’attività del ballo, tale attività, in questa fase, può essere consentita esclusivamente negli spazi esterni (ad esempio, giardini, terrazze, etc.).
gli utenti devono indossare la mascherina negli ambienti al chiuso e all’esterno tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro. Il personale di servizio deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igienizzazione delle mani;
10. nel rispetto delle indicazioni generali contenute nella scheda dedicata alla ristorazione, nel caso delle discoteche non è consentita la consumazione di bevande al banco. Inoltre, la somministrazione delle bevande può avvenire esclusivamente qualora sia possibile assicurare il mantenimento rigoroso della distanza interpersonale di almeno un metro tra i clienti, che dovranno accedere al banco in modalità ordinata e, se del caso, contingentata;
11. i tavoli e le sedute devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Tale ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tale distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli adeguate a prevenire il contagio tramite droplet;
12. ogni oggetto fornito agli utenti (ad esempio, apribottiglie, secchielli per il ghiaccio, etc.), dovrà essere disinfettato prima della consegna;
13. favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. In ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, deve essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria esterna secondo le normative vigenti. In ogni caso, l’affollamento deve essere correlato alle portate effettive di aria esterna. Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. In ogni caso devono essere rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e deve essere garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. Se tecnicamente possibile, deve essere aumentata la capacità filtrante del ricircolo, sostituendo i filtri esistenti con filtri di classe superiore, garantendo il mantenimento delle portate. Nei servizi igienici deve essere mantenuto in funzione continuata l’estrattore d’aria;
14, Nel caso di attività complementari che prevedono la condivisione di oggetti (ad esempio, giochi da tavolo, biliardo), adottare modalità organizzative tali da ridurre il numero di persone che manipolano gli stessi oggetti e obbligare, comunque, all’uso della mascherina e alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco. In ogni caso, i piani di lavoro, i tavoli da gioco e ogni oggetto fornito in uso agli utenti devono essere disinfettati prima e dopo ciascun turno di utilizzo. È vietato l’utilizzo di strumenti di gioco per i quali non è
possibile una disinfezione ad ogni turno (ad esempio, carte da gioco) ed il mantenimento della distanza personale di almeno un metro (ad esempio, calciobalilla);
15. Bisogna garantire la regolare e frequente pulizia e disinfezione delle superfici, con particolare riguardo per le superfici maggiormente toccate dagli utenti e i servizi igienici.

É evidente che le forze dell’ordine sono tenute al rigoroso rispetto delle norme elencate su cui il sottoscritto non era tenuto neanche a ricordare, alle attività menzionate, le disposizioni in vigore.
I trasgressori rischiano una sanzione di 6.000,00 euro.
Sperando di aver chiarito al meglio gli aspetti, della condotta dei protocolli emanati e in vigore dal 14 giugno scorso, invio cordiali saluti.

Il Sindaco
Adamo Carulli

Vasto

Rispristinate le corse estive: linea diretta Centro –  Mare, con rastrelliera  per il trasporto  biciclette

Da lunedì 6 luglio entrano in vigore gli orari delle linee estive del trasporto pubblico locale (TPL) che collegano la zona centrale della città con Vasto Marina e con la Riserva di Punta Aderci, anche nei giorni festivi.
La novità dell’estate 2020 è la linea smart Centro-Mare, un servizio giornaliero attrezzato per il trasporto delle biciclette, previsto ogni 30 minuti. Avrà i punti di raccolta dei passeggeri nelle fermate di Belvedere Romani – Vasto Marina – Autostello.
Vengono, inoltre, ripristinate alcune corse che interessano anche le zone più periferiche, limitate a causa dell’emergenza sanitaria in base alle disposizioni regionali.

“Abbiamo deciso insieme alla SAT-Tessitore – ha dichiarato l’assessore ai Trasporti e Mobilità Sostenibile, Paola Ciancidi sperimentare questa nuova linea per incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico per andare al mare. La rastrelliera di cui è dotato l’autobus servirà a promuovere la mobilità in bicicletta, superando la difficoltà del dislivello tra la parte bassa e quella alta della città per coloro che usano la bici per gli spostamenti urbani. In questo modo diamo ai residenti, ai turisti e ai ciclisti la possibilità di raggiungere Vasto Marina praticando una mobilità alternativa e sostenibile favorendo lo scambio bici-bus. Una novità che va ad allargare e potenziare le azioni nel campo della mobilità sostenibile come la possibilità di ricaricare i mezzi elettrici gratuitamente presso la colonnina di proprietà comunale”.
I nuovi orari sono disponibili sul sito http://www.sattessitore.it e sul portale Va.Mo.S https://www.vastosmartcity.com

 

La foto nell’articolo “5 luglio 2020 notizie in breve Chieti” è a cura della redazione

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana