Disinfestazione a San Giovanni Teatino primo giugno 2020 foto

Disinfestazione a San Giovanni Teatino primo giugno 2020

Disinfestazione zanzare a San Giovanni Teatino dal primo giugno 2020, il programma, che prevede dodici interventi, si concluderà il 25 settembre.

Partiranno infatti lunedì primo giugno gli interventi di disinfestazione adulticida delle zanzare nel Comune di  San Giovanni Teatino. La ditta Biodisinfest Disinfestazioni eseguirà una serie di dodici interventi su tutto il territorio comunale, che si concluderanno il 25 settembre 2020.

Disinfestazione zanzare a San Giovanni Teatino primo giugno 2020 – Le dichiarazioni del Sindaco Luciano Marinucci

Per ottenere una disinfestazione efficace – spiega il Sindaco Luciano Marinucciè necessaria la collaborazione di tutti. Bastano semplici accorgimenti, come eliminare eventuali depositi di acqua stagnante in casa, sui balconi, nei giardini, dai sottovasi o in contenitori aperti, in modo da non creare fonti di proliferazione. Nei giardini privati dotati di scoli e tombini, si può agire con pasticche antilarvali.Le sostanze utilizzate, tutte in linea con le normative vigenti, saranno impiegate in modalità e quantità tali da non provocare danno a persone e cose. Durante le operazioni di disinfestazione, che si svolgeranno in orari notturni, è comunque bene non sostare nelle piazze o nei luoghi all’aperto. Inoltre  non lasciare panni e indumenti stesi nei balconi e tenere chiuse le finestre“.

Il calendario

Il servizio di disinfestazione adulticida antizanzare partirà alle ore 23.30, secondo il seguente calendario:

  • 1 giugno 2020;
  • 12 giugno 2020;
  • 26 giugno 2020;
  • 3 luglio 2020;
  • 10 luglio 2020;
  • 17 luglio 2020;
  • 24 luglio 2020;
  • 7 agosto 2020;
  • 21 agosto 2020;
  • 4 settembre 2020;
  • 18 settembre 2020;
  • 25 settembre 2020.

Le zanzare

Col ritorno del caldo, le zanzare, dopo il periodo invernale, invadono l’ambiente, specie le aree a verde. Le loro punture, oltre che essere fastidiose, sono anche causa di numerose malattie, prima fra tutte la malaria e tante altre di origine virale.

Le statistiche dicono infatti che la zanzara è l’animale che causa più morti nel mondo. Gli scienziati affermano tuttavia che, fino ad oggi, non ci sono prove certe che le zanzare tramettono il virus Sars-Cov-2. Le ricerche contro il virus Sars-Cov-2 intanto proseguono, con la speranza che gli scienziati scoprano presto un vaccino.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana