Villalfonsina presenta Piano di Sviluppo Rurale foto

Villalfonsina presenta Piano di Sviluppo Rurale

Villalfonsina presenta Piano di Sviluppo Rurale.

La Giunta Comunale di Villalfonsina (Sindaco Mimmo Budano, Assessori: Dina Di Martino e Nunzio Laino) ha infatti deliberato di partecipare all’Avviso Pubblico della Regione Abruzzo inerente il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

La domanda inoltrata riguarderà la messa in sicurezza della viabilità rurale in contrada Campo di Pardo-Cese.

Villalfonsina presenta Piano di Sviluppo Rurale – i dettagli

L’Ufficio tecnico comunale ha avuto l’incarico professionale per la redazione del relativo  progetto definitivo-esecutivo.

L’Ing. Corrado Veri ha assunto l’incarico di Responsabile Unico del procedimento (RUP) e provvederà ai necessari adempimenti tecnici ed amministrativi  successivi alla domanda di contributo.

La sottomisura invocata tende anche a migliorare l’accesso ai terreni agricoli e forestali in particolare quelli più marginali e con particolari esigenze di connessione alla viabilità  principale.

Ciò favorisce il passaggio dei mezzi lavorativi e la movimentazione delle produzioni. Più in generale per il raggiungimento di un elevato grado di competitività delle imprese agro-forestali.

Il punto di vista ambientale

Dal punto di vista ambientale, inoltre, il miglioramento delle infrastrutture agro-silvo-pastorali rappresenta un elemento strategico per aumentare il grado di fruibilità in termini di pubblica utilità degli ecosistemi agro-forestali.

Le opere se realizzate, sostituiranno anche le antiche mulattiere e “trazzere” migliorandole nella struttura carrabile e nella loro larghezza.

Il problema della viabilità nelle zone rurali

Il problema della viabilità nelle zone rurali, infatti, costituisce una delle priorità per lo sviluppo aziendale. Permetterebbe infatti il più agevole raggiungimento in zone attualmente difficoltose, seppur produttive.

Il contributo previsto ed invocato agevola inoltre la costruzione, miglioramento, ristrutturazione e messa in sicurezza della rete agro-silvo-pastorale, con riferimento ad infrastrutture a servizio di una pluralità di utenti, fruibili da tutti.

Le condizioni soggettive di ammissibilità al contributo possedute dal Comune 

Nella stessa delibera la Giunta Comunale di Villalfonsina ha preso atto delle condizioni soggettive di ammissibilità al contributo possedute dal Comune e cioè:

  • essere titolari del fascicolo aziendale ai sensi del D.lgs. 173/98, del DPR n. 503 del 01.12.1999 e delle Circolari AGEA di riferimento. La non concordanza dei dati dichiarati nel fascicolo con la situazione aziendale o la non corrispondenza degli stessi con i dati riportati nella domanda di sostegno comportano la pronuncia di non ammissibilità di quest’ultima, con conseguente decadenza dai benefici eventualmente concessi in qualsiasi fase dell’iter istruttorio;
  • avere e dimostrare la proprietà, il possesso o la titolarità alla gestione della rete viaria oggetto di intervento nelle forme previste dal presente Avviso per la durata dei lavori previsti e per tutto il periodo di impegno (periodo di 5 anni decorrenti dalla data del pagamento del SFL);
  • essere titolari di un conto corrente dedicato all’operazione per la quale è richiesto il sostegno, su cui effettuare e ricevere tutti i pagamenti;
  • non essere stato dichiarato in stato di dissesto finanziario, o in caso contrario, alla data di presentazione della domanda deve essere intervenuta l’approvazione del piano di risanamento e dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

 

Foto tratta dalla pagina facebook del Comune di Villalfonsina

Torna alla Home Page

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
QR Code
Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana