Asl Lanciano – Vasto – Chieti stabilizzati 20 infermieri foto

Asl Lanciano – Vasto – Chieti: stabilizzati 20 infermieri

Asl Lanciano – Vasto – Chieti: stabilizzati 20 infermieri oggi 8 giugno 2020.

La sanità abruzzese sta affrontando uno dei periodi più difficili per i numerosi problemi che ha causato l’epidemia da coronavirus.

Uno degli aspetti più difficili è certamente la mancanza di personale in molti settori.

La Asl Lanciano – Vasto – Chieti presenta una grande carenza di organici specie nel settore infermieristico. Un problema che, in passato, non poteva essere risolto soprattutto per le pastoie burocratiche. Oppure per le leggi che limitavano finanche l’emissione di bandi di concorso per l’assunzione di personale. Gli organici si sfoltivano anche per i pensionamenti non rimpiazzati. Oggi invece la lieta notizia.

Asl Lanciano – Vasto – Chieti: stabilizzati 20 infermieri

Finalmente la Asl Lanciano Vasto Chieti ha stabilizzato 20 infermieri. in servizio a tempo indeterminato da martedì prossimo. altra “finestra” per quanti matureranno i requisiti a fine 2020.

Questo il comunicato emesso dalla stessa ASL:

“Sono 20 gli infermieri assunti a tempo indeterminato dalla Asl Lanciano Vasto Chieti grazie all’avviso pubblicato ad aprile per la stabilizzazione del personale precario che, al 31 dicembre scorso, ha maturato i requisiti previsti dal decreto legislativo “Madia“ n. 75/2017, come modificato dall’ultima Legge Finanziaria. I nuovi contratti decorreranno già da martedì prossimo, 16 giugno. Ma l’opportunità della stabilizzazione non è ristretta ai soli 20 appena assunti, perché l’Azienda intende estenderla anche agli altri infermieri che matureranno i requisiti entro il prossimo 31 dicembre 2020, come indicato dalla stessa normativa.

Nel frattempo, in attesa di poter completare il concorso per infermieri avviato a gennaio, l’Azienda aveva già prorogato i contratti a tempo determinato che riguardano tali figure professionali”.

I provvedimenti assunti sul fronte del personale infermieristico

“I provvedimenti assunti sul fronte del personale infermieristico fanno riferimento alle indicazioni della Giunta regionale, che, su proposta dell’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, aveva previsto per la Asl della provincia di Chieti un fabbisogno di ulteriori 128 unità per le annualità 2019 e 2020 e di altre nove unità per il 2021. I pensionamenti, in particolare, hanno portato nel frattempo alla cessazione di un centinaio di contratti rispetto a quelli conteggiati a fine 2018, per i quali sarà opportuno procedere al reintegro degli organici”.

Concludendo…

Una politica, quindi, di incremento del numero di dipendenti, inispensabili per la funzionalità più completa di ogni reparto.

La strada, ormai è aperta.  Auguriamo buon lavoro a tutto il personale sanitario che ha assolto ed assolve con coraggio e professionalità nella lotta al coronavirus e non solo. Abruzzo Oggi li ringrazia per quello che hanno fatto e per quanto seguiteranno a fare.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana