La Giunta propone al Governo 48 progetti foto

La Giunta propone al Governo 48 progetti

La Giunta propone al Governo 48 progetti.

La Giunta regionale Abruzzo, nel quadro della propria programmazione, ha inviato al Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano e al ministro agli Affari Europei, Vincenzo Amendola una formale richiesta di finanziamento di quarantotto progetti.

La domanda ha un importo complessivo di 495 milioni di euro, inviata tramite REACT EU (Assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d’Europa).

La Giunta propone al Governo 48 progetti – i dettagli

In termini tecnici si tratta dell’ulteriore strumento finanziario previsto nel dispositivo NexGeneration EU.

Come noto la Giunta Regionale Abruzzo aveva già avanzato la propria proposta al Governo sul Piano Nazionale di Ripresa e resilienza  (PNRR).

Pertanto, si richiede un ulteriore attivazione  attiva delle risorse messe a disposizione dall’Unione europea per fronteggiare la crisi legata al covid-19.

La Regione Abruzzo presenta le proprie richieste in maniera dettagliata e precisa con lo scopo del rilancio dell’economia in generale, colpita dalla pandemia ancora in atto.

Gli interventi proposti

Gli interventi proposti si concentrano su due obiettivi: quella del cosiddetti “bandi attivi” e l’altra del “bandi in programmazione”.

Provvedimenti facilmenti intuibili poiché i primi riguardano il finanziamento di progetti già presentati e non ancora finanziati per mancanza di fondi: si tratta, in pratica, di attuare lo scorrimento della relativa graduatoria già esistente.

Il secondo obiettivo, invece, riguarda gli interventi definiti “di bassa complessità”, cioè più semplici da attuare e quindi finanziabili e realizzabili in tempi brevi, cioè entro 24 mesi.

Sicuramente la richiesta inoltrata riceverà qualche taglio, ma grande è l’attesa non solo nel mondo politico abruzzese, ma anche e soprattutto in tutti gli operatori economici dei diversi settori che sperano nell’arrivo di concreti contributi finanziari per la ripresa e per la realizzazione di nuovi progetti.

Le Piccole e Medie Imprese del sociale e della sanità

La Giunta Regionale ha individuato (con un buon 65%) che la prima priorità dovrà riguardare le Piccole e Medie Imprese del sociale e della sanità.

Tutto ciò in linea con la persistente e continuativa lotta al covid19.

I finanziamenti riguarderanno le spese per investimenti in prodotti e servizi a carattere sanitario.

Le iniziative tenderanno a mantenere gli attuali livelli occupazionali e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Gli obiettivi

Obiettivi altrettanto fondamentali saranno anche la formazione, istruzione e sviluppo delle competenze; miglioramento dell’accesso ai servizi sociali di interesse generale, anche a favore dei minori.

Inoltre la Giunta prevede anche l’agevolazione della formazione, istruzione e sviluppo delle competenze; miglioramento dell’accesso ai servizi sociali di interesse generale, anche a favore dei minori.

Altra attenzione avrà i settori del “moderno che avanza”, cioè le nuove prospettive derivanti dalla “green econonomy” già in atto in Abruzzo che sicuramente avrà una grande spinta propulsiva.

Un programma che non trascura alcun settore economico abruzzese e che ne delinea le possibilità di sviluppo.

L’auspicio è uno solo: che le richieste vengano accolte e che si attui interamente,

La competenza e la buona volontà, la forte volontà di ripresa, le competenze, le professionalità e le sinergie saranno messe in campo da tutti gli abruzzesi.

 

fotot tratta dalla pagina facebook della Regione Abruzzo

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana