Tagliacozzo ritorno della statua di San Rocco foto

Tagliacozzo: ritorno della statua di San Rocco

Tagliacozzo: ritorno della statua di San Rocco.

Grazie al Rotary Club di Avezzano (Presidente Federico Piccone) e al fattivo interessamento  della Prof.ssa Patrizia Marziale la statua di San Rocco torna, restaurata nell’antico splendore a Tagliacozzo.

Il Rotary Club di Avezzano ha infatti sostenuto l’intera spesa nel quadro delle proprie iniziative che annualmente vengono deliberate.

Tagliacozzo: ritorno della statua di San Rocco – i dettagli

La raffigurazione di San Rocco, realizzata in cartapesta  (forse da una bottega della Scuola napoletana)  risale agli inizi del 900.

Una statua di grande pregio artistico,in cui  alla grande espressività del volto di San Rocco affianca la ricercatezza del suo abito, il collare di appartenenza, il recipiente con cui porgeva l’acqua ai malati di peste, le sue piaghe e, ai suoi piedi, il fedele cagnolino.

Una rappresentazione, quindi, all’insegna della tradizionale devozione al Santo, diffusa e profondamente radicata in ogni parte d’Abruzzo e d’Europa.

Una cerimonia solenne, densa di emozione e di fede, che ha visto la partecipazione dei Soci del Rotary Club di Avezzano, guidati dal presidente Federico Piccone.

Le dichiarazioni del Sindaco di Tagliacozzo e di Don Ennio Grossi, Parroco di Tagliacozzo

Il Sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, nella sala del Consiglio Comunale, nella cerimonia ufficiale ha dichiarato:

 “Ringrazio vivamente, a nome della Comunità civile e dell’Amministrazione comunale, la sensibilità e l’attenzione del Rotary Club di Avezzano, che già in passato si erano manifestate con un altro importante ‘service’ per la nostra Città, avendo finanziato il restauro della pregevole e monumentale Fontana da Piedi. Oggi la statua di San Rocco, restaurata dall’artista campano Salvatore Seme, viene restituita ai fedeli e alla Città nel suo pristino splendore. È oltremodo significativo – ha proseguito il primo cittadino – che ciò accada al termine di questi due anni di emergenza sanitaria pandemica, poiché San Rocco, come tutti sanno, è appunto invocato contro le pestilenze e le epidemie”.

Don Ennio Grossi, Parroco di Tagliacozzo, nel suo discorso ha ricordato la figura,  la vita e le opere di San Rocco, antico Protettore di Tagliacozzo,  oltre le diverse fasi del restauro della statua del santo.

Le dichiarazioni del Presidente del Rotary Club di Avezzano, Federico Piccone

Il Presidente del Rotary Club di Avezzano, Federico Piccone, ha concluso:

 “Un onore e un piacere aver contribuito al restauro della statua di uno dei santi più conosciuti e venerati. Il Rotary di Avezzano guarda all’intero Territorio marsicano e, tra le tante attività filantropiche, sostiene e tutela il patrimonio storico e artistico delle nostre Comunità. L’attenzione alla città di Tagliacozzo, per questi motivi, non può che essere sollecita e sempre viva nei nostri sentimenti. Sono molto felice per questo servizio reso ad una realtà che ha fatto della cultura, dell’arte, della valorizzazione delle tradizioni i fondamenti della propria vita sociale”.

Dopo la sua esposizione nell’atrio della sede del comune ha avuto la sua degna collocazione nella Chiesa dei Santi Cosma e Damiano.

L’antica tradizione vuole che il Santo abbia percorso l’Abruzzo.

Prova ne sia il culto diffuso anche nei seguenti paesi divisi per provincia:

  • Chieti: Civitaluparella, Colledimezzo, Cupello, Dogliola, Mozzagrogna, Palena, Ripa Teatina, Roccamontepiano, San Giovanni Teatino, Torrevecchia Teatina.
  • L’Aquila: Bisegna, Collelongo, Fagnano Alto.
  • Pescara: Cepagatti e Vicoli.
  • Teramo: Cortino, Montorio al Vomano, Penna Sant’Andrea.

San Rocco risulta Patrono di Tagliacozzo fino all’anno 1648, quando la cittadina fu affidata alla protezione di Sant’Antonio che operò uno dei suoi tanti miracoli.

Infatti impedì l’intervento del Vicerè di Napoli, lo spagnolo Don Rodrigo Ponce de Leon, in Tagliacozzo, che voleva occupare il paese con il pretesto di sedare un’antica rivalità fra due famiglie nobiliari del posto.

Da allora Sant’Antonio di Padova divenne Santo Protettore di Tagliacozzo, ma l’antica Fede in San Rocco restò immutata anche nei secoli futuri.

 

La foto dell’articolo (che rappresenta la casa dove a Montpellier, secondo la tradizione, San Rocco è vissuto fanciullo)  è di Gerardo Antonio Vittoria ©

Consulta il nostro Calendario Eventi

Segui la pagina Facebook AbruzzoOggi

Torna alla Homepage AbruzzoOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA


AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana
Call Now Button