Pescara centri estivi incrementato contributo del Comune foto

Pescara: centri estivi incrementato contributo del Comune

Pescara: centri estivi incrementato il contributo del Comune, servizio gratuito per i bimbi con disabilità.

Pubblichiamo il comunicato stampa dell’Assessore del Comune di Pescara Adelchi Sulpizio con delega alla Sicurezza Urbana e Sistemi di Videosorveglianza – Manutenzioni – Politiche Sociali e Recupero Aree Degradate.

Pescara: centri estivi: incrementato il contributo del Comune – il comunicato stampa

L’amministrazione comunale di Pescara al fianco dei nuclei famigliari che potranno contare sui contributi per la partecipazione dei figli minorenni ai cosiddetti campus estivi. E’ stata infatti illustrata in conferenza stampa questa mattina la conclusione dell’istruttoria, con la comunicazione di interessanti novità in ordine agli importi dei benefici che sono stati incrementati. Le risorse assegnate dallo Stato al Comune di Pescara sono pari infatti a 303.875 euro. Tutte derivanti da misure del Ministero delle Pari Opportunità e della Famiglia; di queste fondi sono state utilizzati 200.000 euro, cosa che consente ora – per differenza – di utilizzare il residuo per aumentare il contributo da riconoscere a ciascun bambino e di consentire quindi ai minori con disabilità di usufruire gratuitamente dei servizi  dei Centri Estivi diurni per due mesi.

Il potenziamento dei Centri Estivi diurni

Avendo a disposizione ulteriori 100.000 euro, il Comune si è immediatamente attivato predisponendo interventi per il potenziamento dei Centri Estivi diurni, per il periodo luglio e agosto, dedicati ai bambini di età compresa fra i 3 ed i 14 anni.

A seguito del bando pubblicato il 16/06/2020 sul sito ufficiale del Comune, le istanze presentate dalle famiglie sono state 215, di cui 196 ammesse; i bambini che potranno essere accolti nei centri estivi inseriti nella long list sono 313.  Così infatti emerge dalle graduatorie pubblicate all’interno delle “news” del sito ufficiale (www.comune.pescara.it. Queste sono consultabili dunque anche dalle famiglie che possono verificare la loro ammissione al beneficio.

A chiusura del bando

A chiusura del bando pubblicato il 12/06/2020 sul sito comunale, i centri estivi inseriti nella long list sono 26. Di questi dodici sono per le attività educativo – culturali e quattordici per le attività ludico – sportive. La long-list sarà consultabile dalle famiglie che dovranno scegliere in quale centro iscrivere il proprio figlio.

I beneficiari a breve riceveranno una comunicazione dal parte del Comune con cui sarà resa nota la modalità di avvio.

Il contributo destinato ad ogni bambino

Il contributo destinato ad ogni bambino sarà aumentato quindi da 150 a 300 euro. In caso di bambini con disabilità, il Comune di Pescara provvederà al pagamento dell’intera retta mensile a seconda della tariffa della struttura.

Inoltre i termini per la presentazione delle istanze saranno riaperti, sia per i cittadini e sia per i centri che vogliono inserirsi nella long-list, per consentire a ulteriori famiglie di poter usufruire del beneficio destinato alle attività dei centri estivi che, ricordiamolo nuovamente, è destinato a bambini di età compresa tra i 3 ed i 14 anni per i mesi di luglio ed agosto, questo fino ad esaurimento del fondo messo a disposizione dallo Stato.

Le dichiarazioni dell’Assessore

“Il Comune di Pescara si accollerà interamente le spese per i bimbi con disabilità, le cui cure sono più costose ed impegnative per le famiglie. In questo periodo estivo di difficoltà generale il Comune si mostra pronto a supportare i cittadini, garantendo alle famiglie i cui genitori lavorano un percorso formativo, culturale e sportivo per i propri figli. Un aiuto concreto che permetterà di portare i propri figli presso i centri estivi con un importante contributo pubblico pari a 300 euro mensili per ogni figlio”.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana