Pescara inserita nell’iniziativa “Rota 60” foto

Pescara inserita nell’iniziativa “Rota 60”

Pescara inserita nell’iniziativa “Rota 60” insieme ad altre città.

Durante la recente quarantena è stata realizzata una iniziativa originale come idea, ma dagli alti valori morali e culturali: “Rota 60” di Linda Brindisi.

Pescara inserita nell’iniziativa “Rota 60” – tutti i dettagli

Si tratta di una ruota dove bambini ed anche anziani hanno impresso la loro arte pittorica, passando in maniera itinerante per ogni città o paese.

La Rota numero 60 è un mosaico costituito da diversi disegni realizzati da bambini, adulti e anziani nei 14 comuni che hanno aderito all’iniziativa.

Pittori improvvisati che hanno voluto dare la loro presenza con disegni e pitture realizzate anche per impiegare il forzoso tempo libero derivante dalla quarantena.

La “rota” avrà come ultima tappa Nogaredo (Tn), mentre oggi è esposta a Cusago (Mi).

Le dichiarazioni di Linda Brindisi

Linda Brindisi, artista che cura la manifestazione ha dichiarato:

“In un momento difficile per la cultura in Italia, quest’opera colorata ed energica – ha detto la curatrice del progetto, l’artista Linda Brindisi – vuole essere un soffio di aria fresca. Nel prossimo anno la Rota sarà itinerante nei Comuni che la vorranno ospitare”

La Rota è dedicata alla Memoria di Sandro Farisoglio, ex Sindaco di Breno (Bs), ed è un’iniziativa culturale in rete aperta a tutto il territorio nazionale.

Su una superficie circolare è stato realizzato, a mò di mosaico, un collage di disparati disegni su carta.

Le dichiarazioni di Mariarita Paoni Saccone, Assessore comunale alla Cultura

L’Assessore comunale alla Cultura del Comune di Pescara, Mariarita Paoni Saccone, ha dichiarato

“Le persone di luoghi così diversi tra loro sono state unite dalla grande bellezza della creatività.

E’ stato uno strumento di socialità nel momento del lockdown, che ha visto numerosi invii anche dall’Abruzzo e da Pescara in particolare.

La nostra città non poteva non aderire all’invito di Linda Brindisi che mi è giunto in una fase così delicata per tutti noi, per i più piccoli in particolare.

Vogliamo rimettere in moto la cultura anche grazie a progetti che come questo mi sembrano una leva importante per tornare alla normalità. Con questo spirito abbiamo concesso con piacere il nostro patrocinio”

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana