Blasioli insoddisfatto del “Cura Abruzzo 2” foto

Blasioli insoddisfatto del “Cura Abruzzo 2”

Antonio Blasioli insoddisfatto del progetto di legge “Cura Abruzzo 2”.

Dopo la discussione nella competente commissione regionale del progetto di legge denominato “Cura Abruzzo 2” il Consigliere del Partito democratico, Antonio Blasioli, ha manifestato la sua ampia insoddisfazione.

Blasioli insoddisfatto del “Cura Abruzzo 2”

Antonio Blasioli  ha defonito la proposta di legge “completamente stravolta”.

Riportiamo le dichiarazioni di Antonio Blasioli diffuse attraverso un video.

Le dichiarazioni di Antonio Blasioli

“E’ una legge che è stata completamente  stravolta diverse volte in queste settimane e si arriverà a venerdi con una legge totalmente diversa. Iniziata con una dotazione di 19 milioni di euro adesso è arrivata a 53 ma vi sono  state introdotte tante altre voci. Dopo che le organizzazioni sindacali e di categoria ecc. avevano sottolineato come questi fondi fossero largamente insufficienti anziché andare incontro a queste audizioni , la maggioranza  toglie i codici eco e allarga a tutti i soggetti imprese e partite iva. Esse sono  circa 80.000 in Abruzzo e quindi è facile fare un conto e capire che a fronte dei 19 milioni di euro queste somme sono largamente insufficienti”.

Alcune riflessioni

“C’era un’esigenza di liquidità,  c’erano delle proposte anche del PD che variavano fra i 200 e 300 milioni di euro  che  non sono state tenute in considerazione. Su questo voglio fare alcune riflessioni: per gli asili nido sono stati previsti  360000  euro. In realtà sono 316 gli asili 0-3 anni nella nostra regione quindi largamente insufficiente”.

Il fondo per gli affitti degli studenti

“Il fondo previsto per gli affitti per gli studenti   è altrettanto insufficiente. Sono circa 8mila le famiglie che possono attingere solo 1 milione messo a disposizione. A fronte di 500 euro per nucleo famigliare che quindi non troveranno assolutamente capienza  in questo fondo. Stessa cosa dicasi per le zone rosse che  tanto discusse  nel dibattito pubblico  in realtà non entrano   in questo progetto di legge. C’è solo un riferimento allorchè si parla di un fondo un milione di euro per le spese della sanificazione della differenziata e per i blocchi stradali per tutti i comune della Regione Abruzzo”.

Conclusioni finali

“Quindi per i 306 comuni solo  un milione di euro  e solo una priorità che viene detta ma non è definita per quanto riguarda le zone rosse. Le zone rosse  sono invece rinviate a una  legge successiva in cui c’è solo uno stanziamento di soli 200 mila euro per le piccole e micro imprese. In queste zone invece noi crediamo che bisogna essere solidali con chi più ha sofferto.  Chiederemo quindi che vengano prese assolutamente nella giusta considerazione. Ciò nel quadro di un atteggiamento anche propositivo  delle opposizioni”.

 

Fonte foto principale: screenshot da video fornito da ufficio stampa del Consiglio Regionale

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana