Lega presenta un progetto di legge per le zone rosse foto

Lega presenta un progetto di legge per le zone rosse

Lega presenta un progetto di legge a favore delle “zone rosse”.

In una conferenza stampa questa mattina a Pescara i Consiglieri della Lega, Vincenzo D’Incecco e Pietro Quaresimale, hanno presentato un progetto di legge. Con questo si intende introdurre una serie di iniziative per sostenere l’economia dei comuni rientranti nelle “zone rosse” istituite in Abruzzo.

Lega presenta progetto di legge per le zone rosse

I Consiglieri della Regione Abruzzo,  appartenenti alla Lega,  Dr. Vincenzo D’Incecco e Avv. Pietro Quaresimale hanno presentato una proposta di Legge Regionale. Questa prevede contributi a fondo perduto per le imprese  le cui attività si svolgono nelle cosiddette “zone rosse” colpite dalla pandemia da coronavirus.

Questa mattina hanno effettuato una conferenza stampa a Pescara in cui hanno illustrato la loro proposta di legge.

Le dichiarazioni di Vincenzo D’Incecco

Queste le dichiarazioni di Vincenzo D’Incecco: “Abbiamo presentato un progetto di legge la scorsa settimana in cui individuiamo le caratteristiche che devono avere le imprese che hanno avuto ulteriori restrizioni dal coronavirus. Faccio un esempio penso ai titolari  di generi alimentari che avevano la propria azienda al di fuori della zona rossa e che non sono potuti andare ad aprire i locali per svolgere la propria attività, nonostante i DCPM prevedessero la possibilità di aprire.

Abbiamo immaginato di incardinare questo percorso per distribuire ai Comuni delle risorse che potranno poi devolvere con appositi bandi pubblici a queste aziende. La legge è fatta di un contributo che è determinato da un 80% e  un 20% con riferimento a quelle che sono le ampiezze dei comuni ed anche a quello che sono la durata dell’ordinanza. Per cui c’è un mix di determinazione della cifra che poi gli uffici dovranno quantificare  attraverso La procedura determinata da  questa proporzione.

Alla domanda se la   presentazione del progetto di legge riguarda i Comuni della “zona rossa”, in particolare quelli della Val Fino del teramano,  ha risposto l’Avv. Pietro Quaresimale, capo Gruppo per la Lega alla Regione Abruzzo.

Le dichiarazioni di Pietro Quaresimale

Queste le sue dichiarazioni: “Si. Io ho portato alle esigenze della Regione questa parte del teramano che ha avuto un forte  pregiudizio da questo virus perché è stata considerata una zona rossa. Fin dall’inizio ha interessato  questa zona e adesso ho avuto l’ispirazione affinché ci fossero delle misure economiche a favore di quelle attività che non hanno potuto esercitare e operare in questo periodo di pandemia.

Ho considerato subito valida l’iniziativa del collega D’Incecco e quindi  l’ho condivisa e controfirmato. Ritengo che  la proposta  sia una misura importante. In essa  prevediamo, come in altri progetti di legge, contributi a fondo perduto  che sicuramente rappresenteranno  una boccata di ossigeno a quelle attività incluse nel provvedimento proposto. Dichiaro che adesso sono logicamente  contento. La proposta di legge ora seguirà la  procedura prevista. Sicuramente durante la discussione ci saranno adattamenti e  modifiche, però siamo contenti di questo intervento a favore di queste zone”.

Fonte foto principale: pagina facebook LEGA – Abruzzo

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana