Quaresimale e Marsilio a una riunione per la Selta foto

Quaresimale e Marsilio a una riunione per la Selta

Quaresimale e Marsilio a una riunione per la Selta.

Si apre uno spiraglio di risoluzione della vertenza occupazionale relativa all’industria Selta situata, come noto, nel Comune di Tortoreto, nella Val Vibrata.

Lo ha reso noto l’Assessore Regionale Pietro Quaresimale che ha partecipato, insieme al Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ad una riunione con un  una società che ha manifestato interesse alla rilevazione del Gruppo Selta.

Si intravede, quindi, una risoluzione per  la ripresa delle attività produttive  della predetta industria auspicata da tutti i settori della vita locale.

Quaresimale e Marsilio a una riunione per la Selta – i dettagli

Alle riunione hanno partecipato anche i segretari territoriali di FIOM e CISL e una rappresentanza della RSU. Essi hanno portato la voce dei lavoratori ed evidenziato tutti i problemi esistenti nel Gruppo Selta, suggerendo anche soluzioni per il suo rapido riavviamento produttivo.

Le rappresentanze sindacali hanno apprezzato l’impegno profuso e che sta profondendo la Regione per la risoluzione dei gravi problemi occupazionali conseguenti alla chiusura della Selta.

La Val Vibrata ancor prima della fase di pandemia ha subito una grave recessione economica con la chiusura di diverse attività artigianali ed industriali. Una crisi che si è ulteriormente aggravata stante l’attuale situazione di lotta al covid-19.

Le dichiarazioni dell’Assessore Quaresimale

Fenomeno rimarcato e puntualizzato anche dall’Assessore Quaresimale che ha dichiarato:

“Quanto sia importante che lo stabilimento di Tortoreto riavvii le attività, evitando la perdita di molti lavoratori in possesso di un’alta specializzazione nel delicato settore produttivo della Selta, favorendo in questo modo la ripresa produttiva nell’area della Val Vibrata, già segnata in questi anni da una crisi occupazionale e produttiva molto forte”

Come già detto la Selta costituisce una realtà tecnica ed economica della Val Vibrata, con personale altamente specializzato in diversi settori delle tecnologie informatiche più avanzate.

I settori in cui opera

Infatti essa opera e accresce i propri servizi e produzioni in materia di “cyber security” (sicurezza informatica sia della macchina che dell’apparato informatico).

Altro settore di cui si occupa è il cosiddetto smart grid, cioè l’insieme di reti elettriche e di tecnologie che permette di gestire e monitorare la distribuzione di energia elettrica e gas da ogni fonte di produzione, in maniera da renderla più razionale e sicura sia per il cliente consumatore che per il produttore.

Al suo interno esistono tecnici specialisti che producono servizi per lo smart working, automazione, trasporti, delle telecomunicazioni pubbliche e private, comunicazione aziendale.

Un patrimonio di cultura avveniristica che non può dissolversi e che sicuramente sarà premiato se non altro per le alte competenze e specializzazioni già dimostrate da sempre. 




Torna alla Home Page

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana