Regione finanzia redazione strumenti urbanistici comunali foto

Regione finanzia redazione strumenti urbanistici comunali

Regione finanzia redazione strumenti urbanistici comunali.

La Regione Abruzzo ha messo a disposizione dei Comuni piccoli e medi, un budget di 250.000 euro che sono stati stanziati per la revisione o l’adozione di idonei strumenti urbanistici Comunali.

Regione finanzia redazione strumenti urbanistici comunali – i dettagli

I finanziamenti derivano dalla necessità di adeguare gli attuali strumenti urbanisti vigenti al cambiamento territoriale esistente dopo la loro approvazione. Ovviamente tenendo sempre conto delle condizioni ambientali e delle esigenze della popolazione.

Infatti, molti Piani Regolatori o Piani Regolatori esecutivi, nella loro fase esecutiva hanno dimostrato qualche difetto, oppure hanno già assolto alla loro funzione di pianificazione territoriale, creando molte difficoltà alle impellenti necessità di nuovi insediamenti economici e/o di recupero di quelle esistenti.

Di qui, quindi la necessità del loro adeguamento, non solo all’attualtà, ma anche alla proiezione di una giusta e sana programmazione tecnico-economica del territorio.

I fondi

I fondi messi a disposizione dalla Regione costituiscono una forma di compartecipazione e  potranno essere impiegati per la redazione del Piano regolatore generale (Prg) e del Piano regolatore esecutivo (Pre) secondo i dettami previsti dagli articoli 9 e 12 della legge regionale n. 18/83.

L’Assessore Regionale alla pianificazione del territorio, Nicola Campitelli, ha dichiarato:

“Abbiamo l’obiettivo  di sostenere l’attività di aggiornamento della pianificazione urbanistica dei piccoli e medi Comuni, alla luce delle nuove disposizioni legislative nazionali, come ad esempio le norme che abbracciano la rigenerazione urbana o il dissesto idrogeologico. Inoltre siamo a lavoro per realizzare un “tagliando” alla legge regionale n. 18/83, ormai obsoleta”.

Una anticipazione molto importante sotto il profilo normativo.

A tal fine si auspica la maggiore compartecipazione tecnico-programmatica degli Enti Locali, dei tecnici e delle categorie economiche: la collaborazione ha dato sempre buoni frutti.

L’elenco dei Comuni che hanno ottenuto ognuno il proprio finanziamento

Questo il lungo elenco dei Comuni che hanno ottenuto ognuno il proprio finanziamento:

Provincia di Chieti: Altino, Archi, Bomba, Bucchianico, Carpineto Sinello, Carunchio, Castelfrentano, Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Colle di Mezzo, Dogliola, Fara Filiorum Petri, Filetto, Fossacesia, Fraine, Gissi, Guilmi, Lama dei Peligni, Lentella.

Inoltre: Liscia, Montazzoli, Monteferrante, Montenerodomo, Mozzagrogna, Orsogna, Paglieta, Pollutri, Pretoro, Roccamontepiano, San Martino sulla Marrucina, Santa Maria Imbaro,Tornareccio, Torrebruna, Tufillo, Vacri.

Provincia de L’Aquila: Barete, Barisciano, Cagnano Amiterno, Campo di Giove, Capestrano, Capitignano, Carapelle Calvisio, Castel del Monte, Castel di Ieri. Inoltre: Castelvecchio Calvisio, Collarmele, Fagnano Alto, Fontecchio, Gioia dei Marsi, Goriano Sicoli, Lecce nei Marsi.

Inoltre:  Molina Aterno, Opi, Ovindoli, Pizzoli, Rivisondoli, Rocca di Botte, Rocca Pia, Roccacasale, Roccaraso, San Pio delle Camere, San Vincenzo Valle Roveto, Santo Stefano di Sessanio, Scanno, Secinaro, Tione degli Abruzzi, Villalago, Villa Sant’Angelo.

Provincia di Pescara: Abbateggio, Bolognano, Corvara, Cugnoli, Lettomanoppello, Moscufo, Pietranico, Salle, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Sant’Eufemia a Maiella, Tocco da Casauria, Turrivalignani.

Provincia di Teramo: Basciano, Castelcastagna, Castellalto, Castelli, Civitella del Tronto, Colledara, Controguerra, Isola del Gran Sasso, Nereto, Penna Sant’Andrea. Inoltre: Rocca Santa Maria, Sant’Egidio alla Vibrata, Torricella Sicura, Tossicia, Vallecastellana.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana