Atri progetto esecutivo consolidamento SP553 foto

Atri: progetto esecutivo consolidamento SP553

Atri: approvato progetto esecutivo per il consolidamento della SP553 Sant’Ilario.

La Regione Abruzzo ha promesso un contributo di quattrocentocinquantamila euro al Comune di Atri per il consolidamento della SP553 Sant’Ilario.

I lavori risolveranno anche i problemi connessi alla riduzione del rischio idrogeologico e la messa in sicurezza della strada e delle abitazioni sottostanti.

Atri: approvato progetto esecutivo per il consolidamento della SP553 Sant’Ilario – i dettagli

La Giunta Comunale di Atri ha quindi approvato il 20/09/2022 il relativo progetto definitivo esecutivo, aggiornato col nuovo prezziario regionale con avvio della procedura di gara di appalto.

Secondo il planing amministrativo, l’affidamento dei lavori resta stabilito entro la fine di ottobre prossimo.

La composizione dell’attuale Giunta Comunale

Come noto, l’attuale Giunta Comunale ha la seguente composizione:

-Sindaco: Prof. Ferretti Piergiorgio;
Vicesindaco: Felicione Domenico;

– Assessori: Giuliani Alessandra, Di Basilico Alfonso, Centorame Mimma, Macera Pierfrancesco;

Consiglieri Delegati: Forcella Cristina e Pavone Domenico.

Il centro abitato di Atri 

Come noto il centro abitato di Atri rientra nel Piano di assetto idrogeologico regionale come fascia ad alto rischio.

Infatti il progetto prevede la realizzazione di lavori che fronteggeranno il pericolo combinato di frane e alluvioni non solo sul versante stradale ma anche il centro abitato di Atri.

La sede stradale presenta il manto sconnesso e con transito quasi impossibile.

Inoltre l’esistenza di un movimento franoso, deboli contropendenze e fratture nel terreno contribuiscono ad accrescere la pericolosità idrogeologica della zona.

Fenomeni di smottamenti interessano la parte a monte di via Antonelli ed i relativi ruscellamenti superano anche il muro di contro terra esistente.

Le precipitazioni nevose del febbraio 2017 hanno causato la frana esistente, insieme alle infiltrazioni delle acque meteoriche, la relativa mancata regimentazione e la conseguente saturazione dei terreni superficiali.

Il relativo versante ha registrato la rapida saturazione dei terreni superficiali e la conseguente e sensibile riduzione della sua resistenza con  diminuzione della stabilità globale dell’intera zona.

Le acque reflue scorrono liberamente sulla carreggiata stradale e vanno a finire nel fosso sottostante con erosione della scarpata a valle.

Il progetto esecutivo approvato

Il progetto esecutivo approvato prevede la realizzazione di uan rete di  idonee opere drenanti profonde circa cinque metri che avranno anche la funzione di raccogliere le acque meteoriche, favorendone lo smaltimento.

Il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti e l’Assessore ai lavori Pubblici, Domenico Felicione, hanno dichiarato: “Questo finanziamento ci consentirà di mettere in sicurezza una zona molto importante del territorio atriano. Ringraziamo la Regione Abruzzo, i tecnici e gli uffici comunali per il prezioso lavoro svolto”.

 

Consulta il nostro Calendario Eventi

Segui la pagina Facebook AbruzzoOggi

Torna alla Homepage AbruzzoOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana
Call Now Button