In Piazza Martiri a Teramo si accende la luce di Natale foto

In Piazza Martiri a Teramo si accende la luce di Natale

In Piazza Martiri a Teramo si accende la luce di Natale sul famoso “olmo”.

L’iniziativa si concretizza grazie  al contributo del Consorzio Stabile Rennova che annovera la presenza di tutte le Imprese della Provincia di Teramo.

Nato nel 2009 il Consorzio ha visto l’unione tra imprese operatrici economiche nei diversi  settori dell’edilizia.

La loro unione di intenti ha prodotto collaborazione poiché ogni singola impresa mette a disposizione delle altre le proprie specializzazioni. Ciò permette di svolgere l’attività edilizia il più professionalmente possibile.

Il predetto aspetto economico  in inglese si chiama comunemente “know-how”.

Tutto ciò ha, tra l’altro, come risultato l’esecuzione a regola d’arte delle diverse opere edilizie. Si evita così il passaggio dei subappalti a terzi, favorendo la collaborazione costruttiva fra imprese.

In Piazza Martiri a Teramo si accende la luce di Natale sul famoso “Olmo” – i dettagli

L’illuminazione dell’olmo costituisce un segno, oltre che di viva e fattiva presenza del Consorzio Stabile Rennova, anche di collaborazione con la cittadinanza e, se vogliamo, anche testimonianza che  la vita continua nel pieno rispetto delle antiche tradizioni in periodo di lotta al coronavirus.

Le dichiarazioni dell’Assessore Antonio Filipponi

L’Assessore al Commercio, Antonio Filipponi, ha dato l’annuncio dell’evento con questa dichiarazione

 “L’olmo è uno dei simboli di Piazza Martiri, amato da tutti i teramani. Segno di protezione e amore, sin dai tempi più antichi l’olmo veniva usato come sostegno per la vite, oggi diventa immagine di luce e unione dedicato alla donna.

Abbiamo voluto donare per questo Natale un simbolo luminoso alla città, una luce rosa che ci unisce,  come messaggio di speranza e di vita rivolto in particolare a tutte le donne. Nell’emergenza che stiamo vivendo, esse  sono ancora di più colonna portante delle nostre famiglie e dei nostri affetti”.

Alla dichiarazione si unisce anche il Presidente del Consorzio, Sabatino Di Giambattista che ha ringraziato l’Amministrazione Comunale di aver  accolto con entusiasmo la proposta formulata dallo stesso Consorzio.

Il Consorzio Stabile Rennova, vede la partecipazione delle imprese: Edilizia Polisini Fiorenzo Srl – Fracassa Rinaldo Srl – Gavioli Restauri Srl – Marcozzi Costruzioni Srl – Savini Appalti Srl – Fimav Srl – Clima Impianti Srl – Elettroidraulica Silvi Srl – Teknoelettronica Srl – M2 Srl.

Tutte insieme costituiscono una realtà di sinergie che operano per la rinascita dell’edilizia e dell’economia. Esse operano soprattutto nella cosiddetta zona del cratere del sisma del 6 aprile 2009. 


Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana