Gip Avellino Aspi piano Viadotto Cerrano A14 MIT favorevole ai mezzi pesanti

Aspi ha un piano per il viadotto Cerrano: parola alle autorità

Aspi ha definito un piano di gestione per il viadotto Cerrano: si attendono pareri delle autorità

Pescara, lì 24 gennaio 2020 – Terminato il vertice col MIT, Aspi ha rassicurato proponendo un piano di gestione delle criticità per il viadotto Cerrano.

 

Nel corso del vertice il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha verificato con Aspi le misure volte a garantire la sicurezza del viadotto Cerrano sull’A14.

Da quanto emerge dalle note uno degli l’aspetto centrale per la messa in sicurezza è l’evento franoso che interessa il terreno sottostante il viadotto Cerrano. A seguito di un approfondito esame, l’ufficio del Mit ha fornito indicazioni utili al miglioramento del piano; dunque, nello specifico, sono previste soglie di intervento progressive maggiormente cautelative per la struttura.

Viadotto Cerrano attende le autorità

Dalla stessa riunione emerge che, affinché giungano osservazioni rapidamente, il piano verrà inoltrato alle autorità competenti, come: prefettura, protezione civile ed anche vigili del fuoco; nel caso di parere favorevole, il concessionario avrà la possibilità di avanzare l’istanza di rimozione dei provvedimenti cautelari e, quindi, il ripristino del transito ai mezzi pesanti.

Stato avanzamento lavori viadotto Cerrano

In una nota la Direzione di Tronco di Pescara di ASPI ha precisato che:

«…sono state immediatamente attivate le misure di adeguamento emerse nell’ultimo confronto con le strutture tecniche del Dicastero della scorsa settimana. Gli interventi convenuti e in corso di esecuzione riguardano l’installazione di due tipologie di sensori indicati nell’analisi tecnica svolta per ASPI da qualificati professionisti esterni. Attualmente è in corso di completamento l’installazione dei sensori inclinometri sul terreno adiacente alle pile del viadotto. Per quanto riguarda la seconda tipologia di sensori richiesti dal MIT, la Direzione di Tronco ha completato la relazione tecnica per i lavori propedeutici al loro posizionamento ed è in fase di avvio il relativo iter di autorizzazione». 

Rimborso pedaggio Loreto-Val di Sangro verso Pescara: quote e parametri

La società Autostrade ha stabilito che rimborserà il pedaggio, ma solo in riferimento alla porzione di tratta tra Loreto e Val di Sangro verso Pescara; le quote e le condizioni per il rimborso:

  • 100% dell’importo se il transito è avvenuto nelle fasce orarie in cui la velocità media registrata dai sensori presenti su strada è stata inferiore ai 50 km/h;
  • mentre scende al 50% se la suddetta velocità risulta inferiore a 60 km/h.

Autostrade ha fissato le soglie in questione considerando le velocità medie registrate nei giorni omologhi di anni precedenti, in assenza di restringimenti per lavori; tale media è risultata pari a circa 70 km/h. 

Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana