Teramo torna alla normalità il trasporto pubblico foto

Teramo: torna alla normalità il trasporto pubblico

Teramo: torna alla normalità il trasporto pubblico.

Il trasporto pubblico è uno dei problemi più difficili in una grande città qual è Teramo. Grande è stato il disagio dei cittadini nel periodo di lotta al coronavirus, ma l’osservanza delle disposizioni regionali erano d’obbligo.

Le prescrizioni imposte dalla Regione Abruzzo

Infatti la Regione Abruzzo aveva imposto  delle prescrizioni che limitavano l’effettuazione delle corse, prima al 30%, poi al 50% e quindi al  90%, con la nota motivazione di limitare gli spostamenti ed evitare così i contatti e i conseguenti eventuali contagi.

Teramo: torna alla normalità il trasporto pubblico – i dettagli

Finalmente tutto torna alla normalità, come annunciato dal comunicato stampa del Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto.

Pertanto,   da lunedì prossimo 14 settembre, saranno ripristinate tutte le corse e i servizi del Trasporto Pubblico Locale (TPL) urbano e  suburbano (frazioni) sospesi prima dell’emergenza Covid.

L’obbligo di osservare le attuali norme

Naturalmente esisterà l’obbligo di osservare le attuali norme. Soprattutto per quanto riguarda l’uso delle mascherine e la distanza interpersonale. La capienza degli autobus è inoltre limitata, come noto, all’80%.

L’eventuale disponibilità  di corse bis

L’assessore alla Mobilità Maurizio Verna e il gestore del TPL, per far fronte alla predetta limitazione dell’80% hanno assicurato l’eventuale disponibilità  di corse bis che sopperiranno integralmente all’aumento degli utenti dovuto alla prossima riapertura delle scuole.

Le previsioni danno per certo che tutte le corse – mattino, pomeriggio, sera – tornano alla situazione precedente, nella quasi totalità dei casi.

Alcune precisazioni

Si riporta, pertanto, una parte del comunicato stampa che fa alcune precisazioni:

“Per quanto riguarda le modifiche, si precisa che non ripartirà la linea 9, di fatto  soppressa, ma contestualmente si stanno predisponendo atti per far si che ci siano le opportune condizioni per creare una fermata dinanzi al cimitero di Cartecchio; a questo scopo sarà modificato il tracciato della linea 8 che servirà  di conseguenza il quartiere di Villa Pavone; sono allo studio gli opportuni interventi e tra qualche giorno verrà approvata la delibera che sancisce le modifiche, sempre prima del prossimo 24 settembre, giorno di riapertura delle scuole”.

Le modifiche ad alcune corse

“Modificate anche alcune corse su via del Melograno, nuova area residenziale del quartiere Cona che ospita numerose famiglie sfollale a causa del terremoto, dove sono state introdotte nuove corse giornaliere. Alcune piccole modifiche sono state introdotte anche su orari linea 6 per la concomitanza con la linea 1”.

Concludendo…

Infine, l’assessore al Traffico, trasporti e mobilità sostenibile, Maurizio Verna,  sta valutando la frequenza di corse del tardo pomeriggio nelle frazioni. In particolare a Magnanella, Castagneto, Villa Gesso e aree limitrofe, a seguito di richieste avanzate dai residenti.

 

Torna alla Home Page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto su AbruzzoOggi.it

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla newsletter

Call Now Button
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana