Ciccone stacca tutti e vince a Cogne

Ciccone stacca tutti e vince a Cogne

Ciccone stacca tutti e vince, solitario, a Cogne.

Finalmente Ciccone! Si proprio lui, il nostro grande abruzzese che arriva solo al traguardo e vince la Tappa Rivarolo Canavese – Cogne di 177 km.

Sulla dirittura d’arrivo ha ancora la forza e la lucidità di fare il suo solito show. Getta via gli occhiali e a mani alzate incita la folla ad applaudirlo zigzagando a destra e sinistra.

In un solo giorno salta diversi posti nella classifica generale e si attesta al sedicesimo  con un ritardo di quindici minuti e trentatre secondi dal primo.

Ciccone stacca tutti e vince, solitario, a Cogne – i dettagli

Una tappa splendida, percorsa dall’abruzzese con coraggio ed intelligenza tattica.

Quando il fisico risponde tutto va bene e la montagna, la salita, che è il suo terreno ideale di scalatore puro lo ha premiato.

Riscatta così l’amara crisi che lo colse nella tappa che amava di più, sulle sue strade: quella del Blockhaus.

A nulla sono valsi i tentativi di reazione dei suoi compagni di fuga, lui si rialza, scatta e li lascia dietro, girandosi ogni tanto, nelle prime pedalate, per controllare la loro posizione.

Gli ultimi metri percorsi a mani alzate, con una gioia indescrivibile non solo per lui, ma anche per i suoi numerosi tifosi.

Ciccone torna alla vittoria

Ciccone torna alla vittoria dopo un lungo periodo di digiuno dovuto soprattutto alle condizioni di salute e al maledetto covid che lo colpì.

Il campione teatino parte fin dal mattino all’attacco e lascia Santiago Buitrago (della squadra Bahrain-Victorous) e l’altro compagno di fuga Hugh Carthy (EF Education Easypost) sull’ultima salita della tappa innestando una marcia in più rispetto a loro.

Uno scatto irresistibile che gli fa guadagnare metri dopo metri, sbaglia a girarsi indietro, ma lo fa ugualmente per distribuire bene le sue forze e controllare il distacco.

L’ultimo suo successo risale al trofeo Laigueglia del 2020.

Altre vittorie

In passato aveva vinto:

    • 2016: decima tappa del Giro d’Italia (Campi Bisenzio – Sestola)
    • 2017: tour of Utah tappa Heber Valley – Snowbird
    • 2018: Giro dell’Appennino
    • 2019: Seconda tappa Tour du Haut.Var (Le Cannet-des-Maures – Mons)
    •               Sedicesima tappa Giro d’Italia (Lovere – Ponte di Legno)
    •               Classifica scalatori Giro d’Italia  
    • 2020: trofeo Laigueglia

Nella tappa Mulhouse – La Planche des Belles Filles (160,5 chilometri) si piazza secondo e conquista la maglia gialla,  primo abruzzese a indossarla per il solo giorno successivo.

La cronaca della quindicesima  tappa del Giro d’Italia

La cronaca della quindicesima  tappa del Giro d’Italia registra una prima parte (circa un’ora) con diversi tentativi di scatti, ma la media molto alta non consente distacchi consistenti.

Alla fine si forma un gruppo di ventisette corridori, con la presenza, irrilevante per la classifica generale, anche del solo Thymen Aresman piazzato a 11 minuti e 47 secondi dalla maglia rosa.

 Naturalmente qualcuno tenta, invano di andare via e, alla fine, ai piedi della salita si presentano in sei corridori:  Rui Costa, Tusveld, Ciccone, Buitrago, Pedrero e Carthy.

Ciccone tenta più volte di scattare e, alla fine riesce, come già detto ad abbandonare gli altri alle sue spalle e vince una tappa di vera salita.

 

Foto tratta dalla pagina facebook di Giulio Ciccone

Consulta il nostro Calendario Eventi

Segui la pagina Facebook AbruzzoOggi

Torna alla Homepage AbruzzoOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA


AbruzzoOggi.it 👉 Testata Registrata Trib. Chieti Decreto 27/21 15/01/2021 - Iscrizione ROC 12116/2021 10/03/2021
Direttore Responsabile: Marco Vittoria
protezione civile emergenza coronavirus
supporto al sistema sanitario Abruzzo
donazione croce rossa italiana
Call Now Button